ComunicatiPolitica

Boicottare l’Aro e preferire le proroghe è un danno per la città

Che fosse in atto una vera e propria azione di boicottaggio dell’Aro anche da parte di questa amministrazione era evidente fin dal gennaio febbraio 2015, allorquando votavano in consiglio comunale, con l’aiuto di pezzi dell’opposizione, il rinvio dell’accapo relativo alla carta dei servizi Aro Fg/4, in maniera irresponsabile e subdola.
Fui l’unica ad oppormi facendo presente quanto gravi fossero le conseguenze politiche di quella votazione che di fatto eludeva le finalità della legge 24 del 2012. Addirittura a seguito di ciò dovette intervenire un commissario ad acta che deliberò in sostituzione del Comune di San Severo, unico comune nella Regione Puglia ad aver subito un’onta del genere.
Insomma un disastro politico da me preannunciato.
Oggi è proprio l’anticorruzione a confermare quanto denunciavo allora.
Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione condanna i sindaci per l’abuso dell’utilizzo delle proroghe degli affidamenti invece di favorire l’Aro ed espletare le gare.
Le conseguenze? Non si chiude il ciclo dei rifiuti e i cittadini pagano di più.
Il vero problema è che abbiamo a livello locale amministratori che vivono fuori dalle dinamiche di gestione corrette e pianificate e che non capiscono le conseguenze di certe votazioni e dobbiamo un governatore della regione che, invece di favorire lo sviluppo dei territori, usurpa i comuni del potere locale.
Un caos totale voluto anche a livello regionale da Michele Emiliano, unico cittadino anti europeista che predica bene e razzola male e che ignora i principi di sussidiarietà e proporzionalità.
Invece di demandare al livello più vicino al cittadino le decisioni e le scelte strategiche per risolvere i problemi, accentra tutto in Regione.
A questo aggiungiamoci le trattative per la gestione dei rifiuti con l’Amiu per capire che niente è casuale…
In questo marasma generale mi chiedo se c’è qualcuno che comprende le finalità della legge sui rifiuti e che cerca di fare qualcosa per aiutare i cittadini invece di pensare solo ad accentrare potere nelle proprie mani.

Il Consigliere Comunale
Capogruppo F.I.
avv. Rosa Caposiena

Altri articoli

Back to top button