ComunicatiPrima pagina

BRILLANTI OPERAZIONI ANTIDROGA DELLE NOSTRE FORZE DELL’ORDINE

L’Editoriale di DESIO CRISTALLI

In quest’ultimo periodo la nostra GAZZETTA ha registrato, ancor più che in passato, numerose operazioni antidroga nella nostra Città di tutte le Forze dell’Ordine. Un setaccio efficace dei nostri quartieri, vecchi e nuovi covi di spaccio, che ha dato frutti copiosi, come documentiamo anche nell’abbondante cronaca nera del numero in corso de LA GAZZETTA DI SAN SEVERO cartacea. Sembra una maledizione senza fine quella del commercio locale di sostanze stupefacenti, un fiume in piena che deborda dagli argini in tutte le direzioni se è vero, come è vero, che i corrieri di San Severo riforniscono, in loco e fuori, centrali di spaccio di tante altre località, delle provincie circonvicine, di altre regioni e persino grandi mercati esteri. Naturalmente alle Forze dell’Ordine va tutto il convinto plauso della nostra opinione pubblica, della stragrande maggioranza di quanti sperano sempre che prima o poi il fiorente mercato degli stupefacenti venga cancellato da questa terra e che i nostri giovani possano essere affrancati da questa incombente cappa di luride sostanze nocive. In un periodo già tragico come questo per la presenza di una pandemia feroce, la nostra terra è costretta a subire ancora la presenza di questi ‘supermarket della droga’ che rastrellano un mare di soldi dal nostro territorio a beneficio di una sacca di gente senza scrupoli che può essere quantificata in qualche centinaio di unità. Sicuramente di più potrebbero fare le nostre Forze dell’Ordine se la gente collaborasse in maniera più massiccia, anche in forma anonima, alla segnalazione di chiari ‘segnali’ di presenze malefiche, come ad esempio sospetti andirivieni di giovani in certi luoghi urbani, nei paraggi di sospette abitazioni e in particolari vie e viuzze non troppo esposte a sguardi indiscreti. Forse per vincere questa battaglia contro il cospicuo malaffare nostrano andrebbero ancor più aumentati gli incontri ed i dibattiti nelle nostre scuole medie e superiori ((ovviamente quando torneranno in classe tutti gli alunni!)). E non sarebbe male che anche l’autorità comunale alimentasse queste valide iniziative invitando spesso esperti di livello nazionale a dialogare con i nostri giovani, al fine di convincerli che la droga ammazza la loro vita e marchia in modo irreparabile la loro salute. Insomma serve la mano di tutti, Istituzioni in primis, per vincere questa eterna battaglia contro il male, aumentando, appunto, tutte le ‘crociate’ possibili a supporto della già efficace azione di tutte le Forze dell’Ordine.

 

 

Altri articoli

Back to top button