ComunicatiIn evidenza

Bruxelles: importante risultato della ricercatrice 27enne sanseverese Ida Anna Cappello

“Bisogna minimizzare i tempi di chirurgia durante l’impianto del bypass coronarico, con una localizzazione immediata delle zone patologiche”. Dopo un anno di test sperimentali nell’ospedale Universitair Ziekenhuis Brussel in Belgio, la Dott.ssa Ida Anna Cappello assieme alla sua amica e collega Dott.ssa Mara Candelari, hanno pubblicato il primo articolo sullo sviluppo di una guida chirurgica personalizzata per ogni paziente, stampata in 3D, in grado di localizzare le zone cardiache patologiche, permettendo al chirurgo di velocizzare i tempi durate l’intervento chirurgico a torace aperto.
La giovane ricercatrice sanseverese, 27 anni, ha intrapreso il percorso della ricerca come Ingegnere Biomedico a Bruxelles. Ha ultimato il suo percorso di studi liceali nella nostra Città presso il Liceo Scientifico “Checchia Rispoli”, per poi laurearsi in ingegneria biomedica e specializzarsi in Biomedical Engineering presso l’università Politecnica delle Marche.
Cappello e il suo team di ricerca dell’HRMC UZ Brussel, spiegano nell’articolo”3D Printed Surgical Guide for Coronary Artery Bypass Graft: Workflow from Computed Tomography to Prototype”, pubblicato il 19 aprile sul giornale “Bioengineering” della MDPI, come diventa possibile sviluppare guide chirurgiche stampate in 3D, ricostruite dalla TC coronarica con mezzo di contrasto del cuore del paziente. L’obiettivo è quello di ottimizzare i tempi operatori, ottenendo una localizzazione immediata della zona patologica da essere trattata con bypass coronarico.

Altri articoli

Back to top button