Sport

Calcio a 5, il Tiki Taka San Severo ad un punto dai playoff

Sarebbe davvero un bel traguardo per la squadra del Tiki Taka San Severo raggiungere i playoff nel campionato di serie C2 (girone A) di Futsal. La dirigenza è soddisfatta del lavoro svolto da Mister Volpe, nonché direttore sportivo, e dal suo braccio destro Tantimonaco che hanno infondato fiducia, voglia di fare e carattere in un gruppo di giovani ragazzi, molti dei quali in squadra già dalla scorsa stagione; ragazzi che hanno saputo impegnarsi e rispettarsi condividendo gioie e dolori di un campionato in cui le partite sono state lottate fino all’ultimo secondo.

La formazione, reduce da tre vittorie consecutive spettacolari contro il Top Player Minervino (13-5), sul campo del città di Barletta (4-6), e l’ultima contro il Torremaggiore (10-5), è attualmente in quarta posizione, a quota 39 punti (alle spalle del Futsal Salapia, promossa in C1, del Futsal Donia e dell’Atletico Troia), a un passo, anzi ad un punto dal sogno playoff.

Sabato 23 aprile, alle ore 16, sul difficile campo foggiano della Fuente Futsal, nobile decaduta del campionato, si terrà l’ultimo atto di un campionato avvincente e mai scontato. L’adrenalina è alta e le aspettative sono elevate. Ora è giusto concertarsi sulla prossima gara, sarà fondamentale giocare bene proprio come nelle ultime uscite. Questa sera i ragazzi terranno il loro consueto allenamento al palazzetto “Marchegiani”, sarà necessario preparare minuziosamente la partita di sabato per non vedere sfumare il sogno playoff.

«Sono davvero orgoglioso di questi ragazzi, non si sono mai arresi e hanno lavorato sempre tenacemente per capire dove bisognava migliorarsi», commenta il presidente Luca Lioce. «Un lavoro di squadra e di spogliatoio portato avanti da Mister Volpe, che ricordo essere alla prima esperienza da allenatore, e dal suo vice Tantimonaco», continua il presidente che non manca di ringraziare Gianni Viola, Francesca Fatone e Antonio Neia, suoi fedeli collaboratori con i quali ha condiviso queste due stagioni di Tiki Taka.

Tutti, dunque, uniti e vicini allo staff tecnico e a questi meravigliosi calcettisti. Probabilmente nessuno avrebbe scommesso un centesimo su un assetto dirigenziale giovane, per certi versi inesperto e sicuramente mai gerarchico ma quando si condividono dei principi comuni di onestà, impegno, rispetto, amicizia e sano divertimento, tutto può diventare alla portata. Solo due anni di lavoro e sabato sarà sufficiente anche un pareggio per brindare alla prima vera grande vittoria del Tiki Taka.

 

Altri articoli

Back to top button