ComunicatiSport

CALCIO: MISTER DE FELICE: “GARA GIOCATA A VISO APERTO, BRAVI A REAGIRE NELLA RIPRESA”

Un pari che tutto sommato soddisfa anche Severo De Felice. Questa, in breve, la sintesi delle parole del tecnico giallogranata nel post-partita contro l’Aprilia, gara conclusa sul 2-2 finale.

“Abbiamo subito la rimonta” – esordisce De Felice – “perché purtroppo, non voglio piangermi addosso ma è un dato di fatto, oggi ho giocato con otto under, dato che nella mia carriera tutti questi infortuni non mi è mai capitato di subirli; tra l’altro, iniziata la partita, Ranieri ha subito una botta ed ha dovuto stringere i denti. Ci abbiamo messo anche del nostro, perché avevamo tre squalificati, ma in quel caso ci siamo suicidati. È stata una partita giocata a viso aperto e la cosa che, oltre al risultato, per me conta, è che spesso ci dimentichiamo che il calcio dev’essere spettacolo e credo che chiunque abbia visto la partita di oggi si sia divertito anche grazie ai dettami tattici miei e di mister Venturi. Nel secondo tempo siamo rimasti un po’ negli spogliatoi, ma avevamo una media di età in campo di circa quindici anni oggi, quindi ci può stare, come ci può stare che l’Aprilia chiuda la partita, lì dove ha fatto una gran parata Mennella. Però poi i miei sono stati bravi a reagire, si sono ricompattati ed hanno fatto una partita di personalità: da lì in poi, dopo il pareggio di Evacuo, per l’ennesima volta c’è stato un ribaltamento sia psicologico che in termini di occasioni da gol, dato che siamo andati vicini a riscavalcare l’Aprilia”.

Il tecnico di Serracapriola conclude poi così il suo pensiero: “Tutto sommato, vista l’emergenza nostra, visti i problemi dell’Aprilia in questo momento, è stata una bella partita. I miei ragazzi, visto anche che ne ho impiegati diversi fuori ruolo, sono stati encomiabili. Il finale nervoso? Se i miei avessero perso la testa anche oggi, gliel’avrei tagliata, perché, come già detto, eravamo senza Cipolletta, Rossi e Florio non per volere divino, ma perché siamo stati stronzi noi nelle due domeniche precedenti. La prossima contro il Taranto? Sarà una partita che si gioca per due aspetti diversi, il Taranto vuole provare a fare qualcosa di importante, mentre noi ci dobbiamo salvare; come sempre in questo campionato, parlando di prestazioni, ci siamo giocati la partita a viso aperto dappertutto, per cui affronteremo così anche il Taranto”.

Salvatore Fratello, Ufficio Stampa U.s.d. San Severo Calcio

Altri articoli

Back to top button