Prima paginaSport

Calcio: SAN SEVERO-REAL SITI 1-1 – La cronaca del match

Pari e patta tra San Severo e Real Siti al “Ricciardelli”. Partita dai ritmi intensi tra due squadre che hanno cercato di imporre il proprio gioco e dall’agonismo accentuato con l’arbitro costretto a estrarre il cartellino giallo in più di una circostanza, spesso sotto il naso dei verdi di Stornara. Mister Francesco Bonetti non cambia granché rispetto alla trasferta da incubo di Canosa dove il San Severo, giovedì, ha salutato la Coppa Italia di categoria, eliminato dal forte Barletta con un perentorio 5-1 (di capitan De Vivo il gol della bandiera giallogranata nel finale dopo che Russo, Pollidori, due volte Vicedomini e Boiano avevano fatto cinquina, ndr). Sicuramente riuscito l’esperimento Consolazio centrale difensivo (in sostituzione dello squalificato Pissinis e in assenza di Bollesina, ceduto all’Apricena, ndr) che ha ben controllato bomber Perchaud.

Il derby si apre al sesto minuto con una punizione di De Vivo dalla trequarti sinistra che impegna Lanzetta. Risponde la squadra di Pino Lo Polito due minuti dopo con Panelli che gira al volo un rasoterra in area e manda a lato di poco. All’11’ Cruz spara alto da due passi non sfruttando al meglio un tiro sporco del compagno di squadra Morra proveniente da destra. Al 18’ il Real Siti passa in vantaggio con Luzzi che finalizza al meglio una buona azione orchestrata da alcuni suoi compagni di squadra in contropiede veloce. Al 20’ Nicodemo tira tra le braccia del portiere ospite non sfruttando una sponda in area piccola di Garcia. Al 28’ Perchaud si produce in un assolo personale ma Equestre compie un miracolo e si rifugia in corner. Al 36’ il San Severo pareggia con Garcia, abile ad anticipare di testa il non ineccepibile Lanzetta in uscita su cross da destra di De Vivo. Appena un minuto dopo, però, il capitano del Real Siti, Stango, centra la traversa dalla grande distanza.
Nella ripresa, al decimo, Lanzetta si oppone a Nicodemo servito da una sponda di Garcia. Al 26’ ci prova Consolazio su punizione ma il guardiapali ospite blocca. Al 29’ Jammeh manda a fil di palo su cross proveniente da destra. Al 33’ è De Vivo a mandare in affanno portiere e difesa avversari con due tentativi consecutivi. Al 35’ palo esterno di Perchaud su palla rimessa in area piccola dai suoi dopo un’uscita non impeccabile di Equestre. Al 39’ è Lamatrice ad essere pericoloso ma Lanzetta gli nega il gol respingendo il tentativo del mediano sanseverese da pochi passi. Nei minuti di recupero è ancora la difesa del Real Siti a salvarsi affannosamente e, sugli sviluppi dell’ultimo assalto, Abissinia non è efficace con il suo colpo di testa che viene bloccato dal portiere ospite.
“Faccio i complimenti al Real Siti che ha dimostrato di essere in fase di crescita. Il pareggio ci sta stretto per la mole di gioco che abbiamo sviluppato e per i ritmi che siamo riusciti a tenere in campo – commenta a fine gara l’allenatore del San Severo, Francesco Bonetti che prosegue – Temevo questa partita dopo il risultato negativo di giovedì contro il Barletta per quelli che potevano essere i contraccolpi piscologici per i miei calciatori. Siamo stati bravi a scacciare questo fantasma dimostrando di giocare sempre la palla, a ritmi costanti, cercando passaggi filtranti e cercando di andare sempre in porta. Il Real Siti non ci ha impensierito molto in fase propositiva ma ha tenuto bene il campo, difendendosi con ordine, lasciandoci pochi spazi, sfruttando le ripartenze. Il loro gol è stato frutto di un nostro errore in fase di copertura della porta. Un pareggio che però va considerato utile perché allunga la nostra striscia di risultati utili consecutivi in campionato (adesso 6, ndr)”. Il mister giallogranata si sofferma sull’esperimento Consolazio, di ruolo attaccante, impiegato come centrale difensivo: “era una idea che avevo già da qualche settimana. E sono particolarmente contento per la risposta che ho avuto da lui quando gli ho proposto questa soluzione. In genere i calciatori, per quanto possano accettare i cambiamenti che noi allenatori possiamo proporgli, lo fanno per dovere ma con poco entusiasmo. Lui si è messo immediatamente a disposizione e ha interpretato al meglio un ruolo non suo, non facile e come pilastro centrale di una difesa a tre, peraltro contro un attaccante di tutto rispetto contro Perchaud. La sua esperienza fornisce garanzie ed è un aspetto importante di cui va a beneficiare tutta la squadra”, conclude Bonetti.
“Eravamo dispiaciuti per l’eliminazione della Coppa Italia di categoria, specialmente alla luce del fatto che, solo poche settimane fa, si è deciso di eliminare i play-off dal campionato – commenta Michele Consolazio – ma siamo riusciti a reagire ottimamente, da grande squadra. Per quanto riguarda il mio ruolo inedito di difensore, sono felice per la mia prestazione. Sono sanseverese e non potevo che mettermi immediatamente a disposizione per i colori della mia città, qualsiasi ruolo il mister mi avesse chiesto di ricoprire”.

SAN SEVERO – Equestre; Diop, Consolazio, Visani; Morra, Paolillo, Torraco (83’ Grasso), Cruz (65’ Lamatrice); De Vivo, Garcia, Nicodemo (65’ Abissinia). In panchina: Carella, Minucci, Feltre, Cakoni, De Cotiis, Fantasia. Allenatore: Francesco Bonetti

REAL SITI – Lanzetta, Ciccone, Galullo, Joof, Jammeh, Luzzi, Panelli (54’ Prudente), Stango (88’ Ratclif), Perchaud, Peres (50’ Viola), Dascoli (74’ De Martino). In panchina: Idhassoune, Gallo, Stufano, Pozzozengaro, Morra. Allenatore: Giuseppe Lo Polito

RETI – 18’ Luzzi (Rs); 36’ Garcia (Ss)

NOTE – Arbitro Piergiorgio Lucanie di Molfetta. Angoli 5-1 per il San Severo. Ammoniti: Galullo, Panelli, Joof, Stango, Jammeh (Rs); Cruz, Paolillo, Consolazio (Ss). Recupero 5 minuti nel secondo tempo.

Antonello Abbattista (addetto stampa San Severo Calcio)

RUBINO20x20_postpubblicitario-02

Altri articoli

Back to top button