Comunicati

Calco: L’impianto di compostaggio e’ di natura speculativa

In merito al mega impianto di smaltimento di rifiuti (60.000 tonnellate annue di rifiuti) che la Giunta comunale di San Severo ha deciso di favorire, Miglio mente spudoratamente. L’impianto ha natura speculativa e risponde unicamente a logiche aziendaliste e di profitto che nulla hanno a che fare con la programmazione in materia di rifiuti, affidata dalla legge agli ambiti territoriali e ai Comuni.
Miglio spieghi alla Città perché ha cestinato il progetto già finanziato dalla Regione Puglia per un impianto anaerobico (a emissioni zero), di proprietà comunale, già varato dai comuni dell’ambito e dimensionato sul reale fabbisogno locale (20.000 tonnellate).
Nella doppia veste di sindaco dell’amministrazione proponente e di presidente della provincia quale ente abilitato all’autorizzazione, in evidente conflitto di interessi, Miglio si è autorizzato un impianto a sua misura.
Gli amministratori di San Severo decidano da che parte stare: con i cittadini o a tutela degli interessi privati?

Primiano Calvo
coordinatore NOI CON SALVINI Foggia e Provincia

Altri articoli

Back to top button