CronacaIn evidenzaPrima pagina

(video) Tir sfonda guardrail: autista sanseverese rimane sospeso su ponte/ Monopoli – resta ferito

Tir sbanda sulla SS16, sfonda il guardrail e rimane sospeso sul vuoto sul ponte: Monopoli, attimi di terrore: autista 46enne sanseverese liberato, ferito ma sotto choc

Un tir che sbanda e improvvisamente rompe il guardrail proprio sopra un cavalcavia e lì vi rimane sospeso con la motrice nel vuoto: sembra un film eppure è tutto drammaticamente accaduto questa mattina sulla Statale 16 di Puglia, in direzione sud nei pressi di Monopoli (Bari). Momenti di totale panico quanto il camion autoarticolato all’altezza dell’uscita di Monopoli ancora non si sa per quale dannato motivo, sbanda pericolosamente, sfonda la carreggiata e miracolosamente rimane appeso nel vuoto sopra la Provinciale che collega Castellana e Manopoli davanti ai testimoni atterriti e attoniti. Come si vede dalle foto e video pubblicati da profilo Facebook “Pugliesità e Martinesiità”, con la motrice rimasta incastrata e appena sul cavalcavia di fatto si è evitato quella che sarebbe stata di sicuro una tragedia immane, con l’autista a bordo del tir che avrebbe potuto rimanere ucciso assieme a chissà quante auto e mezzi sottostanti (tra l’altro il tutto avvenuto in pieno orario di punta del mattino).ATTIMI DI TERRORE SULLA STATALE 16 A MONOPOLI

Si è risolto tutto per il meglio invece, con l’arrivo sul posto immediato di ambulanze, vigili del fuoco e forze dell’ordine per allontanare le auto, chiudere il traffico e permettere il più rapido salvataggio possibile per l’autista sotto choc e ferito nella cabina ancora sospesa nel vuoto. Dopo diversi minuti e con il cuore in ansia per chi osservava quel salvataggio, i pompieri sono riusciti ad estrarre il guidatore del tir dalla sua cabina senza particolari problemi: come riporta Ostuni News, «Il tratto di strada della Statale 16 e la strada del cavalcavia interessato dall’incidente sono stati chiusi al traffico per permettere i rilievi e la rimozione dell’autoarticolato».

fonte ilsussidiario

Altri articoli

Back to top button