ComunicatiPrima pagina

Campagna antincendi, CIA Capitanata al Parco del Gargano: “Coinvolgete gli agricoltori”

Lettera al presidente Pasquale Pazienza per invitarlo a farsi promotore di un avviso pubblico Le aziende agricole, dotate tramite bando di serbatoi, potrebbero essere sentinelle del pericolo

Un avviso pubblico per il coinvolgimento delle imprese agro-zootecniche nell’importante attività di prevenzione incendi nel territorio: è la proposta lanciata da CIA Agricoltori Italiani Capitanata. Il presidente provinciale Michele Ferrandino ha scritto al presidente del Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza per chiedergli di farsi promotore dell’iniziativa.

“Come a Lei noto, purtroppo il nostro territorio è vittima di incendi legati all’orografia e ai cambiamenti climatici in atto, fenomeno in aumento esponenziale durante la stagione estiva – si legge nell’incipit della missiva – L’incendio ferisce profondamente l’immagine di un territorio e delle comunità locali, arrecando danni dal valore inestimabile all’ambiente e al territorio”.

Da qui l’idea di emanare un bando per coinvolgere gli agricoltori, sentinelle del territorio e di eventuali pericoli, per la stagione corrente. La proposta è argomentata da un’ipotesi operativa: “L’Ente Parco da Lei presieduto potrebbe acquistare e concedere in comodato alle aziende agro-zootecniche serbatoi idrici per l’attività di ricarica dei mezzi antincendio per l’intero periodo estivo – scrive il presidente CIA Capitanata – Le imprese agro-zootecniche, munite di serbatoio, garantirebbero l’accesso h24 in un punto aziendale facilmente accessibile. Inoltre, le stesse munite di aratro a dischi, garantirebbero fasce tagliafuoco e attività di avvistamento di incendi dalle ore 5 alle ore 20”.

Altri articoli

Back to top button