Comunicati

Caos dirigenti al comune di San Severo: Rimbalzati come palline da flipper

Caos Dirigenti

Ormai i dirigenti del Comune di San Severo vengono spostati da un’area ad altra come fossero palline in un flipper.

Per avere risultati e raggiungere obiettivi un ente ha bisogno di una buona squadra di governo che sappia guidare la tecnostruttura. Questo lo sappiamo tutti.

Il fatto strano è che in dodici mesi Miglio ha praticamente fatto fare il girotondo a tutti i dirigenti spostandoli continuamente da un settore ad un altro.
L’ultimo giro di valzer ieri con la firma dell’ultimo decreto.

Dunque, ricapitolando, di Lullo resta all’urbanistica invece che ai lavori pubblici, perché sembra non gradito al grande manovratore occulto; il Segretario, che aveva momentaneamente la delega ai lavori pubblici, ha detto chiaramente ” Belli, lasciatemi perdere perché faccio già troppo e voglio fare il segretario”, Napolitano ha grattacapi non indifferenti sui rifiuti e altre rogne non ne vuole.! Tocca adesso all’architetto Mininno, il quale, dopo aver transitato dall’urbanistica all’area del personale e cultura, viene adesso mandato suo malgrado ai lavori pubblici. Perché? Viene punito o cosa?

Negli uffici si mormora che ai lavori pubblici ci siamo questioni che scottano( “Cimitero”, Pascoli, opere incompiute, fogna bianca) e che ruotano molti ma molti interessi.

Conclusione: come può un comune lavorare in maniera efficiente se vengono continuamente spostate le pedine?
La legge consente la rotazione della dirigenza, è vero, ma solo se non usata per fare pressioni indirette sulla medesima allorquando non obbedisce ai voleri della politica.

E qui, il dubbio, francamente, ci è venuto da tempo, sopratutto dopo l’ultima delibera con la quale un neo dirigente viene spostato con Comando ad un altro ente.
Se fosse sgradito anche lui, non lo sappiamo, ma sappiamo per certo che cosa intendono per cambiamento Damone e Miglio.
Musica maestro!

Rosa Carolina Caposiena consigliere comunale

image

Altri articoli

Back to top button