ComunicatiPrima pagina

CAPOSIENA: “Il nuovo poliambulatorio Asl rischia di essere il colpo di grazia per il futuro della sanità locale”

Il coordinamento di Forza Italia scende in campo per spiegare ai cittadini l’inutilità del progetto riguardante il poliambulatorio che l’Asl con l’avvallo del sindaco e della sua giunta intende realizzare in via Castelnuovo. “Ancora di recente – Spiega Rosa Caposiena Capogruppo consiliare di Forza Italia –, il direttore generale dell’Asl Vito Piazzolla continua a prendere in giro i cittadini venendo in commissione consiliare a raccontare le solite chiacchiere. Il manager dell’Asl senza entrare nel merito delle questioni sollevate, come i disagi per l’utenza di recarsi in un’area decentrata poco servita o il futuro della storica struttura Teresa Masselli, racconta la solita storia dell’’impegno profuso per il nosocomio, intanto la situazione peggiora a vista d’occhio. Pertanto spiegheremo noi ai cittadini la questione”.

La consigliera di opposizione Caposiena lamenta infatti l’assenza di coinvolgimento del consiglio comunale sulla questione e la volontà dell’amministrazione di consentire al realizzazione del progetto senza coinvolgere la città sulle questioni come: il consumo di suolo, la delocalizzazione dei servizi e l’assenza di una programmazione finalizzata a riqualificare la storica sede centrale del nosocomio sanseverese.

“È assurdo che decisioni che influenzeranno il futuro del territorio – prosegue il consigliere di Forza Italia Rosa Caposiena –, vengano prese senza il coinvolgimento della massima espressione della democrazia cittadina: ovvero il consiglio comunale. Con il poliambulatorio a tanti chilometri dall’ospedale si finirà col far morire definitivamente quella struttura. Senza contare che tutto il settore commerciale di via Teresa Masselli sarà privato di una utenza che giocoforza sarà dirottata in via Castelnuovo.  Il direttore della Asl, invece di venire a prendere in giro gli amministratori, ci deve spiegare come mai le promesse di rendere operativo il reparto di ortopedia, o potenziare i servizi di logopedia con tanto di articoli a mezzo stampa sono rimaste tali. Abbiamo un ospedale che potrebbe essere una sede perfetta per il poliambulatorio, riqualificando la struttura esistente, riconvertendo i reparti inutilizzati e riorganizzando gli spazi in modo tale da essere più adeguati ad accogliere i cittadini, e invece si vuole realizzare una cattedrale nel deserto che rischia di essere il colpo di grazia per il futuro della sanità locale”.

                                                                Il Capogruppo Consiliare di Forza Italia

                                                                 Avv. Rosa Caposiena

Altri articoli

Back to top button