ComunicatiPrima pagina

Carcere Foggia, Splendido: “Numeri allarmanti”

Regione e Governo intervengano. Depositata interrogazione su misure urgente per affetti da disagio psichico”*

“Il grido d’allarme del SAPPE non può rimanere inevaso. Non più. La situazione del carcere di Foggia è davvero ai minimi termini, pronta ad implodere da un momento all’altro. Ma la situazione è drammatica in tutta la Puglia. Servono interventi urgenti, del Governo e della Regione”. Lo dichiara il consigliere regionale della Lega, Joseph Splendido, che questa mattina ha partecipato al sit in di protesta indetto dal sindacato presso la casa circondariale del capoluogo dauno.

“I numeri restituiscono plasticamente l’insostenibilità della questione. L’indice di sovraffollamento nelle carceri pugliesi è del 40%, 3800 detenuti a fronte di una capienza di 2450 , 600 solo a Foggia a fronte dei 360 regolamentari. A ciò si aggiunge l’ormai endemico problema del sottorganico: 1960 agenti di polizia penitenzia nelle strutture pugliesi, in passato erano 2400; 260 a Foggia invece dei 340 del 2001. Dalla rivolta di due anni fa, con annessa evasione di 72 persone, sono sopraggiunte solo otto unità a sostituzione del personale andato in quiescenza. Numeri allarmanti. Per non parlare del grave problema del disagio psichico che pare affliggere ormai un detenuto su cinque, stando ai dati del sindacato: un fenomeno di cui dovrebbe farsi carico la Regione Puglia, inadempiente sul punto. Per dire: a Foggia su 60 soggetti affetti da patologie psichiatriche, soltanto due sono i medici in servizio, per un totale di 18 ore di assistenza settimanali, lontane da quella cura continuata che il tema richiederebbe. Facile immaginare le condizioni in cui, non solo i detenuti stessi, ma i poliziotti sono costretti a lavorare, con il costante rischio di aggressioni e di atti autolesionistici, che nel carcere dauno fanno registrare le percentuali maggiori.

E’ per questo motivo che ho già depositato nel pomeriggio un’interrogazione urgente all’assessore alla Sanità, Rocco Palese. La Lega si farà portavoce del dramma anche a Roma al fine di chiedere un intervento urgente del Ministero agli Interni. Non possiamo attendere oltre, il rischio è molto, molto alto”.

Foggia, 25 marzo 2022 Con preghiera di pubblicazione

Altri articoli

Back to top button