Comunicati

Carla Giuliano (M5S) a San Paolo di Civitate per visitare il Museo Civico Archeologico e per incontrare la cittadinanza

“Una bella giornata alla scoperta dei tesori dei nostri territori e di incontro con i cittadini di San Paolo di Civitate”

“Una straordinaria esperienza a contatto con una comunità vivace e partecipe. Una struttura museale di grande valore culturale che merita di essere valorizzata, fruita e tutelata”. Questo il commento dell’avv. Carla Giuliano, parlamentare del M5S di San Severo, al termine della visita istituzionale a San Paolo di Civitate, dove, sabato 10 novembre, con Francesco Marino, Sindaco della città, e con la dott.ssa Raffaella Corvino, Direttrice del Museo, ha visitato il locale Museo Civico Archeologico e incontrato la cittadinanza.
Con la deputata Giuliano una nutrita rappresentanza istituzionale composta dai parlamentari M5S Gisella Naturale, Marialuisa Faro, Giorgio Lovecchio e dalla consigliera regionale Rosa Barone.
“La lunga visita al Museo mi ha permesso di conoscere in maniera approfondita quello che possiamo definire un tesoro locale: il Museo e la sua notevole collezione di reperti degli scavi condotti nell’antica Civitate”, ha precisato la parlamentare M5S di San Severo.
“Il Museo offre al visitatore un percorso nella storia e cultura della Daunia e dell’Alto Tavoliere oltre che con i reperti a disposizione, anche attraverso riprese fotografiche e ricostruzioni in tavole illustrate che raccontano la vita quotidiana delle popolazioni che hanno abitato il territorio”.
La parlamentare M5S di San Severo ha quindi ricordato gli impegni specifici in materia assunti col “Contratto di Governo”: “I beni culturali sono uno strumento fondamentale per lo sviluppo del turismo in tutto il territorio italiano nonché per la formazione del cittadino in continuità con la nostra identità. Lo Stato non può limitarsi alla sola conservazione del bene, ma deve valorizzarlo e renderlo fruibile attraverso sistemi e modelli efficaci, mediante una gestione attenta e una migliore cooperazione tra gli enti pubblici e i privati. Occorre mettere in campo misure in grado di tutelare il bene nel lungo periodo, utilizzando in maniera virtuosa le risorse a disposizione.
I nostri musei, i siti storici, archeologici e dell’UNESCO devono tornare ad essere poli di attrazione e d’interesse nazionale e internazionale, attraverso un complessivo aumento della fruibilità e un adeguato miglioramento dei servizi offerti ai visitatori. La nostra idea è quella di potenziare il settore cultura attraverso una serie di misure, tra cui 4mila nuove assunzioni entro il 2021, più giornate gratuite nei musei e tariffe vantaggiose per i ragazzi tra i 18 e i 25 anni”.
La giornata è quindi proseguita con l’incontro con la cittadinanza.
“Sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla vivacità di questa comunità e dal grande interesse verso il lavoro che come M5S stiamo portando avanti a livello parlamentare. C’è molta attenzione e consenso verso i principali provvedimenti legislativi che stiamo mettendo in cantiere e implementando. Abbiamo discusso di legge di bilancio, reddito di cittadinanza, class action, e, in particolare, delle novità in materia di tutela dei Beni culturali”, afferma la parlamentare del M5S di San Severo che, su questo argomento specifico, ha sottolineato: “nei giorni scorsi è stata approvata alla Camera dei Deputati una proposta di legge contenente disposizioni in materia di reati contro il patrimonio culturale che appresta una tutela specifica e rafforzata al patrimonio culturale, recependo anche fattispecie delittuose previste dalla Convenzione europea di Nicosia. La riforma tracciata dal M5S prevede nel codice penale ipotesi di reato specifiche, inserendo una disciplina più completa e più organica dal punto di vista della sistematicità del codice penale.
Questo è soltanto un primo tassello perché non basta soltanto la repressione dei reati. Lo Stato deve intervenire prima, serve un’opera di prevenzione e di sensibilizzazione nelle scuole per valorizzare il nostro patrimonio”.
Altro aspetto toccato dalla deputata Carla Giuliano è l’approvazione alla Camera dei Deputati della proposta di legge sulla “Class Action”: “Con questa proposta di legge, ora al vaglio del Senato, ampliamo gli ambiti soggettivi e oggettivi dell’azione di classe per tutelare maggiormente i cittadini perbene e le imprese oneste. Abbiamo lavorato per rafforzare e per rendere finalmente efficace uno strumento di tutela dei diritti per tutti i cittadini.
Le aziende virtuose lavoreranno in un mercato più pulito, i cittadini perbene potranno difendersi veramente e i tribunali saranno meno ingolfati.
L’impegno del Movimento 5 Stelle per la valorizzazione dei territori e la tutela dei cittadini sarà costante”, conclude la parlamentare Giuliano.

Altri articoli

Back to top button