Comunicati

CASA E PARTENZA PER LE VACANZE: I PUGLIESI TRA I PIÙ PREVIDENTI

– Lasciare casa incustodita preoccupa gli italiani, ma si fa affidamento sul potere rilassante delle vacanze.
– In Italia ci si organizza prevalentemente col “fai da te”, ancora poco diffuso il ricorso all’assicurazione come strumento di tutela. 1 pugliese su 3 ha avuto problemi legati all’abitazione

Preoccupati quando si è lontani da casa? Abbastanza, ma si fa affidamento sul potere rilassante delle vacanze. È quanto emerge dall’indagine di Aviva – assicurazione tra i leader in Europa e presente in Italia dal 1921 – e dell’istituto di ricerca Lorien Consulting sull’approccio degli italiani alla gestione della propria abitazione in occasione di periodi di vacanza. L’analisi si è focalizzata su emozioni e abitudini – con un particolare focus su strumenti di prevenzione e pratiche di sicurezza – e ha coinvolto più di 1.500 italiani dai 30 ai 74 anni.
CASA, VACANZE E EMOZIONI
In vista delle vacanze, il 19% degli italiani si dice in ansia all’idea che possa succedere qualcosa alla propria abitazione mentre è via. Il 44%, invece, se ne preoccupa ma non ci pensa più una volta partito. Quasi 1 italiano su 3, inoltre, dichiara di non essere organizzato per prevenire problemi, con punte del 38% tra chi vive in affitto.
Gli abitanti della Puglia non fanno eccezione in quanto a preoccupazioni ma – con l’82% che si dichiara adeguatamente organizzato per prevenire problemi mentre è via – risultano più previdenti della media nazionale (+11%).
A impensierire i pugliesi sono principalmente i danni conseguenti all’intrusione e i furti (entrambi al 72%). Seguono gli incidenti domestici (64%). Spiccano anche la preoccupazione di vedere violata la propria intimità (51%) e quella di perdere i propri oggetti preziosi (33%).
PRATICHE DI ECONOMIA DOMESTICA PRE-PARTENZA IN PUGLIA
Chiudere il rubinetto generale del gas (88%; +10%), quello dell’acqua (82%; +13%) e staccare tutte le forniture e le prese degli elettrodomestici (54%; +11%), sono pratiche alle quali in Puglia si presta più attenzione rispetto alla media nazionale. I pugliesi, inoltre, si confermano particolarmente diligenti anche per quanto riguarda la lavatrice pre-partenza (61%; + 10%).
Tuttavia, a fronte del 27% che prima di partire addirittura “lascia la casa come un gioiello”, quasi 1 su 2 non svuota il freezer.
SISTEMI DI PREVENZIONE ED ESPERIENZE
Seppur il ricorso a sistemi di allarme sia più alto rispetto a quanto non avvenga altrove (59%; +15%), anche in Puglia si ricorre molto al “fai da te”. Il 47% lascia le chiavi a persone fidate perché vadano a controllare e quasi 3 pugliesi su 10 addirittura chiedono ad amici o parenti di passare sistematicamente ad accendere la luce e aprire le persiane, così che non ci si accorga che non c’è nessuno a casa.
Il ricorso all’assicurazione come strumento di tutela è ancora poco diffuso: lo indicano solo 2 su 10 circa. In particolare, il 16% conta su una copertura sulla casa “tradizionale”, mentre una percentuale minima dichiara di aver scelto una soluzione assicurativa dotata di sensori antiintrusione e per la rilevazione di fumo/allagamenti (7%).
Indipendentemente dalle vacanze, 1 pugliese su 3 ha dichiarato di avere avuto problemi legati all’abitazione (33%), principalmente a seguito di furti (16%) o di danni derivanti da incidenti domestici (12%).
Louis Roussille, Marketing, Communication and Digital Director di Aviva in Italia, ha commentato: “Diversamente da quanto avviene nel mondo anglosassone, in Italia è ancora poco diffuso il ricorso all’assicurazione come strumento di tutela. Si pensa all’assicurazione come a qualcosa da attivare solo a seguito di un problema o di un danno.
Ne è una riprova il fatto che le polizze sulla casa siano ancora poco diffuse, nonostante oggi esistano soluzioni a costi contenuti e che, potendo contare su dispositivi tecnologici come sensori di rilevazione antintrusione, anti fumo/allagamenti e collegate con centrali di controllo, possono permetterci di non correre rischi e non avere più pensieri. Soprattutto in vacanza”.
I dati Italia e il report complessivo sono disponibili a questo link.

METODOLOGIA E CAMPIONE
Il sondaggio è stato realizzato da Lorien Consulting s.r.l. nel maggio 2016. È stato intervistato un campione rappresentativo della popolazione italiana dai 30 ai 74 anni composto da 1.200 persone, con sovra campionamenti in 9 regioni (Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Puglia, Sicilia, Sardegna) per un totale di 1.564 interviste.
L’indagine è stata condotta tramite sistema CAWI (Computer Assisted Web Interview).

Note per i redattori
Chi è Aviva
Con oltre 300 anni di storia, Aviva è il principale Gruppo assicurativo in Gran Bretagna e tra i leader in Europa. In Italia dal 1921, la Compagnia vanta una capillare presenza sul territorio, grazie alle reti di agenzie plurimandatarie, broker e promotori finanziari e agli accordi con primari gruppi bancari del panorama italiano. Aviva opera sia nel ramo Vita che nell’area Danni, offrendo ai propri clienti soluzioni assicurative complete rivolte alla soddisfazione dei bisogni degli individui, della famiglia e delle imprese.

Silvia Colleoni / Martina Balconi
Cohn & Wolfe – Ufficio stampa Aviva

Altri articoli

Back to top button