Comunicati

Casino online legali AAMS e siti illegali i numeri del gioco azzardo

Che il settore del gioco in Italia sia in costante crescita è un fatto fuori di dubbio, ma quali sono i veri numeri del gioco d’azzardo in Italia? Le cifre sono da capogiro: sono più di 10 i miliardi che entrano nelle casse dell’erario, e che provengono dall’industria del gioco. Il settore è davvero ampio, e va dai casino online legali AAMS alle lotterie nazionali, e comprende anche una certa quota di gioco illegale. Agimeg, agenzia specializzata nella comunicazione relativa al mondo del gaming, offre molti dati interessanti che sviscerano l’intero settore, basandosi su fonti specifiche. Ma partiamo dall’inizio, e scopriamo a quanto ammonta l’effettivo afflusso all’erario dell’industria dell’azzardo. Secondo dati forniti dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nel nostro Paese la tassazione è superiore al 50%, e nel 2017 ha portato nelle casse dello stato almeno 10,3 miliardi di €. Oltre a occuparsi delle concessioni ai casino online legali, l’AAMS si occupa anche del contrasto al gioco illegale, con controlli ogni anno più severi: a fine giugno del 2018, sono stati più di 7.200 i siti di casinò online illegali che sono stati oscurati dall’agenzia.

 

Ludopatia e minori che giocano ai casino online AAMS e alle slot

 

In base ai dati dell’Ufficio parlamentare di bilancio relativi al 2018, le imprese del settore del gioco d’azzardo online sono all’incirca 6.600, e occupano più di 100 mila persone. Di queste 20 mila sono occupate direttamente, mentre 80 mila sono impiegate nella filiera (tabaccherie, punti vendita, edicole, autogrill, bar, etc.).

Uno dei risvolti del settore del gioco e del suo successo è il problema delle dipendenze. Secondo i dati forniti dal CNR, i giocatori affetti da problematiche di gioco sono circa 400 mila, ossia l’1,6% del totale. Queste cifre fanno posizionare la ludopatia all’ottavo posto tra le altre dipendenze. Le forme di contrasto alla dipendenza da gioco da parte dello Stato hanno visto lo stanziamento, ancora bloccato, di 50 milioni l’anno a partire dalla legge di Stabilità del 2016, e l’istituzione del Fondo per il gioco d’azzardo patologico, presso il Ministero della Salute. Inoltre in concorso con il MIUR tale ministero si pone l’obiettivo di predisporre adeguate campagne di informazione, dirette anche agli istituti scolastici. Anche se in calo, infatti non spariscono gli studenti e i minori che giocano, magari accedendo alla slot machine sotto casa, o ai casino online legali AAMS, con false credenziali. Gli studenti tra i 15 e i 19 anni che nel 2017 hanno giocato d’azzardo almeno una volta sono stati un milione, 400 mila in meno rispetto a quelli del 2016.

 

Misure obbligatorie per i casinò online legali AAMS

 

Per quanto riguarda altre forme di contrasto al gioco patologico, sin dal 2012 il D.L. 158 obbliga a inserire avvertimenti e avvisi sui rischi della dipendenza dal gioco su apparecchi per il gioco, su schedine, biglietti istantanei, ma anche nelle sale slot, vlt, bingo. I casinò online legali AAMS devono mettere in atto strumenti come le autolimitazioni e anche la possibilità di autoesclusione volontaria da tutti i casino online legali con logo AAMS per periodi di tempo predeterminati. Tra le forme di auto limitazione vanno menzionati i limiti di deposito settimanali o mensili, e anche l’ammontare di giocata massima ai vari giochi. Tutti i giochi, dalle lotterie, alle vlt, alle slot machine fisiche o virtuali, e ai giochi di carte presenti sui siti dei casino online legali AAMS, devono inoltre riportare chiaramente tutte le informazioni relative alla probabilità di vincita e all’ammontare massimo della stessa.

Tutto ciò rientra nell’ambito di una informazione chiara e trasparente relativa ad ogni tipologia di gioco, che possa mettere il giocatore in condizione di prendere tutte le decisioni in maniera consapevole.

Altri articoli

Back to top button