Comunicati

CASO SANITÀ A TARANTO, CERA A RENZI: “LASCIA I TEATRI E FREQUENTA LE PIAZZE”

Roma, 29 nov. – Come al solito, il premier quando deve recuperare sulle ‘distrazioni’ del suo governo, accusa gli altri.

Sul caso della sanità di Taranto che non trova spazio nella legge di Bilancio, il premier alza subito il tono bollandola come una ‘polemica stravagante’.

E così per il premier, che vuole ‘donare’ più democrazia al popolo italiano, se i cittadini organizzano un sit in di protesta sul caso tarantino, ‘mistificano la realtà e strumentalizzano il voto referendario’.

Anche i cittadini che scendono in piazza sono una inutile accozzaglia?

Insomma, tutto ciò che è realizzato contro il suo governo è privo di logica, senza alcuna considerazione e finalizzato a rovesciare la sua leadership.

Ora ha promesso che il ministro Lorenzin si occuperà del caso per garantire la necessaria assistenza sanitaria ai tarantini. Ci metterà, come al solito, una pezza, facendo la sua ennesima promessa al popolo di beoti.

Renzi stai sereno, capisco che ami gli incontri programmati al chiuso dei teatri, ma la piazza non dovrebbe spaventarti se solo prendessi l’abitudine di frequentare la gente normale e non i guru della finanza.

Altri articoli

Pulsante per tornare all'inizio