ComunicatiIn evidenza

CENTRO STORICO, PIÚ INFRASTRUTTURE SOSTENIBILI E SGRAVI FISCALI

di Dante Scarlato

🎤 Intervista a Paki Attanasio – Presidente GAL Daunia Rurale

Giunge al quinto appuntamento, con l’incontro di giovedì 21 gennaio, l’iniziativa intrapresa da D’Araprì, d’intesa con la nostra testata, di incoraggiare un dialogo proficuo sulle prospettive del nostro Centro Storico: con gli ospiti dell’ultimo incontro, Paki Attanasio (Presidente del GAL – Daunia Rurale), Ciro Conte (titolare della boutique “Via Zannotti” ) e Nazario Tartaglione (ristoratore “Degustibus” di Via Soccorso) sono emerse perplessità ed altrettante proposte di rilancio del nucleo storico della nostra città: la necessità, in primis, di infrastrutture compatibili col contesto storico e funzionali agli eventi che la nostra città ospita, si pensi, ad esempio, alla carenza di parcheggi che possano servire il centro e decongestionare il traffico nell’orario di punta.

Le opportunità, anche da parte del mondo del commercio, non mancano, come sottolineato più volte durante l’incontro da Ciro Conte in qualità di Presidente di Federmoda Confcommercio per la capitanata, che fa notare come l’interesse per la riqualificazione di molti palazzi del centro storico sia alto, ma si perda dietro le lungaggini della burocrazia e dei vincoli che troppo spesso spengono sul nascere queste iniziative, la volontà per ora c’è. Si pensi a quante attività commerciali potrebbero essere ospitate, a quanti giovani potrebbero fare impresa ed investire qui, con pochi incentivi che permettano di partire.

Non vi è, poi, chi – come Paki Attanasio, neo-presidente del GAL – non vi veda in questa situazione emergenziale un’opportunità di rilancio ed una vetrina per il marketing territoriale, vista anche la mole di strumenti di finanziamento pubblico che si affiancano al PSR (Piano di Sviluppo Rurale), con cui sviluppare percorsi eno-gastronomici e culturali – come ad esempio ad un “Distretto del Cibo” – altamente attrattivi.

Altri articoli

Back to top button