CulturaIn evidenza

C’ERA UNA VOLTA LA BEFANA DEL VIGILE

La befana del Vigile è una bella tradizione che nacque in Italia subito dopo la Seconda Guerra Mondiale: all’inizio del 1946 i semplici cittadini e i commercianti, per aiutare le famiglie dei vigili urbani che in quel periodo non se la passavano molto bene, pensarono di donagli generi alimentari e oggetti che potessero rendergli la vita migliore. Dopo qualche anno dall’istituzione dell’usanza, quando il tenore di vita medio era migliorato, la tradizione continuò: i doni ricevuti dai vigili urbani venivano però destinati alle persone meno abbienti della città.
Il 6 gennaio, come di consuetudine, la pedana, veniva letteralmente invasa da pile di doni consistenti in dolci, bottiglie e fiaschi di vino o di olio, pasta, bombole di gas, panettoni, ecc. (citazione storica)

UNA TRADIZIONE MOLTO SENTITA A SAN SEVERO, ORGANIZZATA CON PROFESSIONALITA DAL CORPO DEI VIGILI URBANI ‘ E MOLTO RISPETTATA DAI CITTADINI E DAGLI UTENTI DEI VEICOLI.

Altri articoli

Back to top button