Cronaca

CERIGNOLA: DUE ARRESTI DELLA POLIZIA DI STATO

Nella giornata di ieri 2 gennaio 2018, a Cerignola, Agenti del Commissariato di P.S. hanno  proceduto all’arresto di Romagnuolo Vincenzo, cerignolano classe 1974, pregiudicato, in quanto resosi responsabile del reato dievasione.

Nel dettaglio, alle ore 20.30 circa, un equipaggio della Squadra Volanti del Commissariato, durante l’ordinario servizio di controllo del territorio, ha effettuato un controllo presso l’abitazione del Romagnuolo, in quanto  persona sottoposta alla misura degli arresti domiciliari per il reato di furto in abitazione, commesso a Cerignola qualche mese fa’.

 Giunti in prossimità dell’abitazione, gli Agenti hanno notato la vetrata dell’alloggio situato al piano terra completamente aperta e, contestualmente,  il Romagnuolo giungere a piedi dalla pubblica via.  Pertanto, lo stesso è stato tratto in arresto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria,in attesa del rito per direttissima.

Semprenella stessa giornata, equipaggi del Commissariato di Cerignola e del Reparto Prevenzione

 Crimine, hanno tratto in arrestoPasquariello Domenico, foggiano, classe 1978, in esecuzione dell’ordine di carcezione, emesso dalla Procura della Repubblica la Corte d’Appello  di Bari, che ha disposto l’arresto e la traduzione in carcere, dovendo lo stesso espiare la pena di anni 4, mesi 9 e giorni 13 di reclusione per furto aggravato e continuato e ricettazione; i fatti risalgono alla fine del 2013 e riguardano un traffico di auto rubate a Cerignola. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile di Foggia, dal Commissariato di Cerignola e dallo SCO.

 

FOGGIA: NUCLEO ARTIFICIERI

 

Alle ore 14.30 circa di ieri 2 gennaio, a Foggia, durante il servizio di controllo del territorio, un equipaggio della Squadra Volante è intervenuto in Via Spera, presso il cortile della chiesa San Filippo Neri, in quanto era stata segnalata la presenza di un ordigno tipo bomba carta. Sul posto, gli Agenti effettivamente hanno accertatola presenza di quanto segnalato e provveduto a presidiare l’areafino all’arrivo degli uomini del Nucleo Artificieri Antisabotaggio di Bari. Questi ultimi, il cui intervento si è reso necessario in quanto l’ordigno era privo di etichetta, raggiunto il luogo, dopo aver predisposto il  dispositivo di sicurezza, hanno rimossoil manufatto pirotecnico.

Fondamentale l’intervento degli specialisti del Nucleo Artificieri che, in queste situazioni, consentono di disinnescare ordigni operando nella massima sicurezza.

Foggia, 3 gennaio 2017

Altri articoli

Back to top button