Cronaca

ARRESTI DEI CARABINIERI A TORREMAGGIORE, SAN PAOLO DI CIVITATE E CERIGNOLA

CERIGNOLA: TENTA DI DISFARSI DELLA COCAINA GETTANDOLA NEL WATER MA NON FA I CONTI CON LA CAPARBIETA’ DEI CARABINIERI.

Sabato scorso gli uomini della Stazione Carabinieri di Cerignola hanno tratto in arresto CAPUTO LUIGI cl. ’93, con precedenti di polizia, trovato in possesso di circa 3 grammi di cocaina, di 1500 euro, dei quali non riusciva a fornire alcuna giustificazione, oltre che di tutta la contabilità dell’attività di spaccio. I militari, presentatisi di buon’ora alla porta del Caputo, si insospettivano per quanto  lo stesso tardasse ad aprire e, sentito lo scarico del water, intuivano quanto stava accadendo e immediatamente aprivano tutti i tombini limitrofi all’abitazione e, dopo essersi calati nelle fogne, riuscivano a recuperare parte del quantitativo di cocaina di cui si era appena disfatto il Caputo stesso, suddiviso in 8 dosi già pronte allo spaccio. Per tale ragione, il Caputo, dichiarato in stato di arresto, veniva dapprima sottoposto agli arresti domiciliari e, in seguito all’udienza di convalida, veniva associato presso la Casa Circondariale di Foggia.

SAN PAOLO DI CIVITATE: SORPRESI DAL PROPRIETARIO DELL’ULIVETO MENTRE GLI RUBANO IL RACCOLTO, LO MINACCIANO CON UN COLTELLO. TRE RUMENI ARRESTATI PER RAPINA.

Sabato scorso i Carabinieri della Stazione di San Paolo di Civitate hanno arrestato tre cittadini stranieri, tutti di origine romena, in quanto ritenuti responsabili di rapina in concorso nei confronti di un agricoltore del piccolo centro Dauno.

Subito dopo che il coltivatore aveva richiesto l’intervento sull’utenza di emergenza 112 dicendo di essere appena stato gravemente minacciato da alcuni stranieri che erano sul suo terreno intenti a sottrargli le olive, una pattuglia del locale Comando Stazione raggiungeva la campagna dove l’uomo si trovava e, appena giunta sul posto, sorprendeva gli stranieri ancora intenti a raccogliere le olive di proprietà della vittima. Immediatamente gli stessi venivano bloccati ed accompagnati in caserma. Gli accertamenti permettevano quindi di accertare che la vittima, recatasi nel pomeriggio nella campagna di sua proprietà, aveva sorpreso gli stranieri intenti a raccogliere furtivamente le sue olive e, alle sue rimostranze, i tre lo avevano accerchiato ed uno di questi aveva estratto un coltello con il quale lo aveva minacciato. L’agricoltore a questo punto, riuscito ad allontanarsi, aveva dato l’allarme consentendo il tempestivo intervento dei militari che procedevano all’arresto dei tre cittadini romeni che, al termine degli accertamenti di rito, venivano tradotti presso il carcere di Foggia.

TORREMAGGIORE: IN 7 RUBANO AL SUPERMERCATO E FUGGONO CON FURGONE. INSEGUITI E ARRESTATI DAI CARABINIERI.

Sette cittadini stranieri, quattro uomini e due donne, tutti di origine romena, sono stati arrestati dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di San Severo al termine di un inseguimento protrattosi fino all’abitato di Poggio Imperiale.

I sette individui infatti, entrati in un supermercato di Torremaggiore, fingendo di fare una normale spesa occultavano in realtà dentro alcune borse e sotto gli indumenti sia generi alimentari che capi d’abbigliamento, nonché altri oggetti. Giunti alle casse, che superavano senza  pagare quanto occultato, venivano fermati dal titolare del supermercato che si era insospettito. A quel punto si davano alla fuga a bordo di un furgone. Il titolare dell’esercizio commerciale contattava immediatamente il 112 raccontando quanto accaduto e fornendo la descrizione del mezzo di fuga e il numero di targa. La nota di ricerca veniva quindi tempestivamente diffusa a tutte le pattuglie presenti sul territorio, ed un equipaggio della Radiomobile di San Severo intercettava il furgone che, nonostante le intimazioni dei militari a fermarsi, si allontanava a tutta velocità. Inseguito, veniva infine bloccato in Poggio Imperiale, con l’ausilio di una pattuglia del locale Comando Stazione.

I sette, dichiarati in arresto, venivano sottoposti ai domiciliari. Risponderanno di concorso in furto aggravato e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Altri articoli

Back to top button