ComunicatiPrima pagina

CHIEUTI: ALLA SCOPERTA DELL’ASILO NIDO

Chieuti: nel tardo pomeriggio e fino a sera inoltrata di giovedì 29 luglio, una interessante manifestazione organizzata nell’ambito dell’Estate Chieutina ha visto coinvolti moltissimi bambini lungo Corso San Giorgio, nella piazzetta antistante la Casa del Migrante e il Museo della migrazione chieutina.
L’evento organizzato dall’Asilo Nido Comunale “Giorgio Castriota Skanderbeg”, in collaborazione con l’associazione culturale Arteria ha riscosso notevole successo.
In pratica le insegnanti Anna Paola Cimino, Graziana Corroppoli, Claudia Ferrero con l’assistente Francesca Di Petti, hanno portato in piazza tutte le attività ludico creative che svolgono quotidianamente con i bambini all’interno dell’asilo.
I bambini festanti e pieni di quella gioia che solo essi sanno regalare si sono cimentati in una serie di attività: giochi con materiale di recupero come bottiglie vecchie, piatti di plastica riutilizzati per i giochi stessi. Pittura verticale, percorso sensoriale. Per i più grandi la pittura utilizzando non le mani ma i piedi per far capire che ci sono tanti modi per svolgere le attività. Giochi di equilibrio.
Alla fine tutti felici per aver regalato ai bambini un bel pomeriggio all’insegna del divertimento. “Ringraziamo tutti i bambini che hanno partecipato, dice l’insegnate Anna Paola Cimino. Un ringraziamento particolare a tutte le mamme che hanno

collaborato e partecipato anche attivamente alla manifestazione. Contiamo di organizzare altri eventi di questo tipo per permettere ai bambini di stare insieme per divertirsi e imparare”, conclude.
Molto soddisfatta la responsabile del progetto “Casa del Migrante e Museo della migrazione chieutina” finanziato nell’ambito del bando della Regione Puglia denominato “Luoghi Comuni”, la dott.ssa Marina De Fabiis: “dopo la realizzazione di questo nostro progetto stiamo utilizzando tutti gli spazi che diventano davvero fruibili a tutta la popolazione, dagli anziani agli adulti e ora ai bambini. Siamo contenti che questo Centro è diventato un punto collaborativo e di riferimento per tutte le associazioni del territorio. Questo dimostra che avevamo visto bene quando abbiamo pensato di presentare questo progetto. Altri eventi sono in programma e ricordo ancora una volta che questo Centro è aperto a tutti.

I complimenti per la riuscita della manifestazione vanno a tutti, nella speranza di continuare su questa strada che porterà davvero ad un cambiamento.
Giovanni Licursi

Altri articoli

Back to top button