Comunicati

CIRO PERSIANO: “LA PEGGIORE AMMINISTRAZIONE DAL DOPOGUERRA E UN CENTRODESTRA DA RICOSTRUIRE

di DESIO CRISTALLI

ABBIAMO CHIESTO A CIRO PERSIANO (nella foto), GIÀ CONSIGLIERE COMUNALE NELLE CONSILIATURE CANELLI, GIULIANI E SAVINO E ATTUALE COORDINATORE CITTADINO DEI “CONSERVATORI E RIFORMISTI”, DI RISPONDERE, PER UN’INTERVISTA FLASH, A UN’UNICA DOMANDA PER UNA ‘FULMINANTE’ OPINIONE SULL’ATTUALE MOMENTO POLITICO-AMMINISTRATIVO LOCALE, GIUDICANDO MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE. ECCO COSA CI HA RISPOSTO:

“Non posso non rispondere all’appello del Direttore, dr. DESIO CRISTALLI. La stima e il rispetto ultratrentennali che nutro nei confronti dell’abile e brillante professionista mi impongono di partecipare a questa tribuna avviata da tempo sulle colonne del giornale che dirige egregiamente. Caro DESIO, mi chiedi un giudizio sulle attuali maggioranza ed opposizione che siedono a Palazzo Celestini, ma le mie prendile come considerazioni, non voglio giudicare. Saranno i cittadini,come sempre implacabili, a farlo. L’ATTUALE MAGGIORANZA. Non mi dilungherò perché basta fare quattro passi a piedi per la città per capire quale sia l’unanime ultranegativo giudizio. E’ il più grande bluff in cui potevano cascare, purtroppo, i cittadini sanseveresi. Si sono presentati (bluffando) come il “nuovo” MIGLIO, DAMONE (padre e figlio), SDERLENGA ed altri che hanno minimo vent’anni di frequentazione del Consiglio Comunale…altro che nuovo! Ma i sanseveresi ci hanno creduto!Al di là di tutto ciò, che va comunque ricordato, le considerazioni vanno sul FALLIMENTO TOTALE, amministrativo e politico, di questi due anni di amministrazione. In maniera populistica avevano promesso posti di lavoro (DAMONE figlio ne profetizzava 3.000), ma hanno risolto solo i problemi di sopravvivenza di qualche stretto adepto se non familiare; avevano promesso con mega convegni tenuti in campagna elettorale che avrebbero abbassato la pressione fiscale e non lo hanno fatto, anzi. Adesso, grazie a scelte errate e obiettivi non raggiunti (vedi i finanziamenti persi per il compostaggio), saranno costretti ad aumentarle ancora, vedrete! Hanno perso milioni di euro di finanziamenti; non son stati capaci di portare a compimento, dopo due anni, neanche alcuni lavori pubblici che la precedente Amministrazione aveva avviato lasciando in bilancio progetti e soldi. Sono ancora tutti lì! Senza parlare di CRIMINALITÀ, COMPOSTAGGIO, CIMITERO, ISTITUTO DI SANGRO, STRISCIA LA NOTIZIA PER IL PROGRAMMA COPIATO, MAGRA FIGURA RIMEDIATA A ‘La7’ PER IL GIOCO D’AZZARDO, etc. etc. Ci vorrebbe un libro, caro Direttore, non poche righe! Basti pensare che ormai fa notizia e vengono fuori con comunicati roboanti quando tappano una buca…! Bocciati, purtroppo,anche dal punto di vista politico. Una maggioranza che si regge a malapena contando sullo stipendiuccio e sull’inesperienza della maggior parte dei consiglieri, TRE ASSESSORI che si son dimessi (e ancora non si capiscono i MOTIVI REALI!) e che da mesi non vengono sostituiti perché non si trova la quadra. Una componente importante come “LA SVOLTA” che gira i tacchi e se ne va! L’UDC che manda MIGLIO a quel paese!!! Ma cos’altro deve ancora accadere per far capire a costoro che forse la soluzione migliore sarebbe rimettere il mandato nelle mani dei cittadini? Per me (ma credo non solo per me) LA PEGGIORE AMMINISTRAZIONE DAL DOPOGUERRA AD OGGI!

Purtroppo, però, se Sparta piange Atene non ride! L’OPPOSIZIONE paga da un lato lo scotto della DISINTEGRAZIONE DEL CENTRODESTRA e dall’altro quello delle VIOLENTE LOTTE INTESTINE AL PD E ALLA SINISTRA IN GENERALE (su cui non mi soffermerò non conoscendone le dinamiche reali). Questa situazione, unita all’ASSENZA TOTALE DEI PARTITI e all’inesperienza della maggior parte dei Consiglieri, fa sì che la maggioranza vada avanti barcollando, ma non cadendo, potendo contare, a volte, addirittura sull’AIUTO DI ALCUNI COMPONENTI DELL’OPPOSIZIONE. Un centrodestra polverizzato da quanto accade a livello nazionale, dalla stanca di tanti che lo rappresentavano in passato e dall’arrembaggio di molti neofiti che, trovando ampi spazi, si sono appena sporcati di farina e si sentono…“mulinari”!  La sconfitta di LALLO (che non ha voluto fare nessun tipo di intesa al ballottaggio, altrimenti oggi sarebbe Sindaco) è stato l’ultimo atto di un centrodestra che mostrava già da tempo segnali di cedimento. Io stesso me ne resi conto, lanciando l’allarme, già dalla seconda metà dell’Amministrazione SAVINO, ma nessuno volle darmi ascolto e il sipario calò con gli avvenimenti che tutti conosciamo. Il centrodestra andava svecchiato non tanto e non solo nelle carte d’identità (stiamo vedendo cosa significa puntare tutto solo sul rinnovamento generazionale), MA ANCHE E SOPRATTUTTO NEL MODO DI INTENDERE LE DINAMICHE POLITICHE E AMMINISTRATIVE. Più partecipazione, più condivisione, meno familismo, meno interessi di parte (seppur legittimi) avrebbero senz’altro rilanciato un centrodestra che, sicuramente, andava in parte svecchiato anche nelle figure che lo rappresentavano.Non avendo capito ciò, oggi camminiamo tra le macerie di una struttura politica che, salvata per tempo, avrebbe avuto ancora tanto da dire e da fare per la nostra città.Fortunatamente abbiamo il tempo per ricostruire una proposta politica seria e condivisa che ci permetta di riconquistare tutta quell’area moderata che ci ha sempre premiati per il grande lavoro svolto a favore del territorio e della città e che oggi è dispersa nell’astensionismo e in alcuni estremi per protesta. Ma per far questo bisogna dimostrare grande senso di responsabilità, facendo tutti un passo indietro, mettendo da parte risentimenti personali e veti incrociati e unendo l’entusiasmo dei giovani con l’esperienza dei più esperti. “I GIOVANI CORRONO PIÙ VELOCI, MA GLI ANZIANI CONOSCONO LA STRADA!”. Se riusciremo a capire e a mettere in campo tutto questo, beh, allora San Severo potrà rivivere un momento di rinascimento. Se non saremo in grado di farlo, guardando anche ciò che avviene dall’altra parte del campo, HO PAURA CHE IL PEGGIO NON SARÀ PIÙ MIGLIO…MA QUELLO CHE ARRIVERÀ DOPO DI LUI!!!”.

Altri articoli

Back to top button