Prima pagina

Città da bollino rosso, non ne risentono solo i più fragili: come difendersi

Il bollino rosso è stato emesso in molte città dal Ministero della Salute: Ancona, Bologna, Bolzano, Firenze e Perugia. Tutta colpa dell’anticiclone africano, che farà sudare gli italiani almeno fino ai primi di luglio. Quest’ondata di caldo comporta un aumento del rischio di problemi di salute legati alle alte temperature, come i colpi di calore.

Effetti del caldo sul fisico

Il caldo torrido che sta affliggendo il Paese si ripercuote sulle fasce più vulnerabili della popolazione, in particolare su bambini, anziani e persone con condizioni di salute croniche. Per evitare questo pericolo, è importante essere consapevoli di come il calore può influire sul corpo, a maggior ragione visto che ogni anno è sempre più caldo del precedente.

Gli anziani sono i soggetti più a rischio perché, con l’avanzare dell’età, il loro organismo non è più in grado di regolare la temperatura con la stessa efficienza di un tempo. La loro capacità di raffreddarsi attraverso la sudorazione è ridotta, per questo devono prendere ulteriori precauzioni quando la colonnina del mercurio sale.

Il modo migliore per difendersi dalle alte temperature è rimanere idratati bevendo molta acqua. La disidratazione si verifica quando la quantità di liquidi nel corpo scende al di sotto dei livelli normali. Quando ciò accade, si possono avvertire sintomi come sete, secchezza della bocca e della gola, vertigini, crampi muscolari, debolezza o affaticamento, giramenti di testa o svenimenti. Si può anche avere mal di testa o sentirsi irritabili o depressi.

È quindi necessario bere acqua a sufficienza durante la giornata, ma anche reintegrare le sostanze perse a causa della sudorazione eccessiva, guardando ad esempio tra i prodotti multivitaminici online, soprattutto se si è stanchi e affaticati. Inoltre, è bene evitare di assumere alcol e caffeina, che disidratano ulteriormente. Altri consigli sono: indossare indumenti larghi; evitare di uscire nelle ore di punta della giornata; controllare i vicini anziani che potrebbero essere più suscettibili, per individuare eventuali segni di malessere o colpi di calore.

Anche gli animali domestici e le piante hanno bisogno di maggiore attenzione

Anche gli animali domestici e le piante hanno bisogno di maggiori attenzioni con l’aumento del caldo. Per mantenere in salute il vostro animale domestico, portatelo a passeggio nelle ore più fresche della giornata. Se coltivate piante in una serra o in un giardino, assicuratevi che gli ambienti siano ben ventilati e con molta ombra. I pesci devono essere tenuti in un acquario che abbia un filtraggio e un’aerazione adeguati a prevenire l’accumulo di ammoniaca e fornire sufficienti livelli di ossigeno.

La corretta temperatura dell’acqua deve essere mantenuta tutto l’anno: né troppo calda né troppo fredda, per garantire la salute dei pesci. I rettili come i serpenti, le lucertole, le tartarughe e le testuggini hanno bisogno di cure particolari quando sono esposti a temperature troppo elevate. Anche gli uccelli sono suscettibili al caldo, come hanno potuto constatare in India, per questo devono poter accedere all’acqua in ogni momento: assicuratevi che sia sempre fresca e a disposizione.

Altri articoli

Back to top button