ComunicatiPrima pagina

COMPOSTAGGIO: MIGLIO, SDERLENGA E DAMONE PREDICANO BENE E RAZZOLANO MALE

IL SINDACO MIGLIO VOTA IN CONSIGLIO LA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO PUBBLICO E POI PREDILIGE LA VIA DEL PRIVATO

 Ancora una volta il Sindaco Francesco Miglio, il Vice Sindaco Francesco Sderlenga e il consigliere comunale Gigi Damone predicano bene e razzolano male, o forse sono semplicemente affetti da una strana amnesia che gli consente di affermare e approvare tutto e il contrario di tutto. Infatti nel Febbraio del 2012 Miglio-Sderlenga-Damone e il consigliere Maurizio Spina allora consiglieri di opposizione votarono in consiglio comunale favorevolmente per la realizzazione di un impianto di compostaggio pubblico, chiedendo alla Regione un finanziamento per il quale si impegnarono anche gli ex consiglieri regionali Cecchino Damone e Dino Marino. Il procedimento approvato all’unanimità in consiglio comunale è avvenuto dopo una serie di forum, dibattiti e manifestazioni di partecipazione che hanno coinvolto la città e sono stati organizzati dall’amministrazione ma anche da forze politiche e movimenti cittadini. In tutti questi incontri è emersa univocamente la decisione di realizzare un impianto di compostaggio anaerobico, ovvero senza emissioni odorigene, a gestione pubblica e finalizzato a servire il territorio sanseverese e conclusasi nel dicembre 2013 e alla presenza di tutti gli enti interessati al procedimento; Arpa Puglia, Provincia, Regione, ecc. compresa Lega Ambiente regionale.

Ci chiediamo: può una giunta senza aver sentito o meglio revocata una sua stessa volontà contravvenire ad un suo stesso deliberato?

Solo pochi mesi dopo Miglio-Sderlenga e Damone eletti alla guida della città sono stati colti da una improvvisa amnesia e hanno deciso, contravvenendo alla decisione del consiglio comunale che rappresenta l’intera città, di dare vita ad un impianto di compostaggio privato aerobico, a pochi chilometri dalla città e soprattutto in una zona che precedenti studi hanno dichiarato inadatta ad ospitare questa tipologia di impianto.

Inoltre l’impianto è sovradimensionato per il territorio e i sanseveresi non hanno certo l’anello al naso e comprendono che si vuole realizzare in realtà una discarica a supporto anche di altri territori.

Non permetteremo a Miglio-Sderlenga e Damone e a tutta la coalizione Bene Comune “loro” con un atto di giunta e approvato all’insaputa di molti consiglieri di maggioranza di cancellare il volere della città. Il Sindaco abbia il coraggio di portare l’argomento in consiglio comunale e di chiarire dinnanzi a tutta la città perché rifiuta milioni di euro e ad un impianto a gestione pubblica, per abbracciare la causa di un privato e mettere a rischio lo sviluppo di altre realtà economiche in quell’area o peggio dell’intera città a causa delle possibili emissioni odorigene.

Coordinamento cittadino

Forza Italia San Severo

Altri articoli

Back to top button