CronacaIn evidenza

CONFERENZA STAMPA FINE ANNO DEL PRESIDENTE CONTE – SCUOLA, CIG, VACCINAZIONE, RECOVERY FUND

di Ines Macchiarola

Diretta della Conferenza stampa di fine anno: #Live

[12:01] Scuola. In occasione della Conferenza stampa di fine anno trasmessa in diretta da Villa madama, in tarda mattinata, il Presidente del Consiglio Conte, rispondendo alle domande dei giornalisti,  auspica che il 7 gennaio le scuole fino al secondo grado attuino la didattica in presenza al massimo fino al 50%. Stando a quanto si apprende “nell’ottica della flessibilita’”, rende noto il Premier, le Prefetture sarebbero state coinvolte nel processo di coordinamento del problema sulla gestione dei trasporti. Ben oltre 300 milioni sarebbero i fondi previsti a beneficio del noleggio di mezzi privati.

[12:05]  Il 60% dei fondi di coesione europei non sono stati spesi nel 2020. Lo rende noto il Premier Conte durante la diretta andata in onda, oggi un tarda mattinata, da Villa Madama a margine della conferenza stampa di fine anno, in relazione alla necessita’ di accelerare la verifica per il via libera finale al Recovery fund previsto a febbraio 2021.

[12:11] Vaccinazione obbligatoria? Conte: “No, la escludiamo”. Sara’ facoltativa prevedendo dei percorsi accelerati e procedure semplificate per alcune categorie a rischio. Lo rende noto il Premier Conte rispondendo alle domande dei giornalisti in conferenza stampa a Villa Madama in diretta dalla tarda mattinata di oggi. Le erogazioni rischierebbero di essere sospese se non si rispettasse il cronoprogramma con il rischio di dover perdere le somme europee e restituirle. “Non possiamo permetterci di perdere un euro”, ha concluso Conte

[12:17] Cig: 5 miliardi stanziati con la legge di bilancio. Fino a marzo cassa covid gratuita alle imprese a favore del blocco dei licenziamenti. Cosa potrebbe accadere dopo in primavera, potrebbe essere “uno scenario molto preoccupante”. Lo dichiara Conte rispondendo alle domande dei giornalisti in occasione della conferenza stampa di fine anno trasmessa in diretta oggi da Villa Madama.

[12:24] Recovery fund: Investimenti in infrastrutture e per progetti di sviluppo, transizione digitale (accordo Tim e Cassa depositi e prestiti, per esempio) sociale e investirebbero soprattutto il Sud. Fibra ottica anche per le comunita’ montane entro i prossimi anni. Conte in risposta al giornalista Roberto Napoletano durante la conferenza stampa di fine anno trasmessa in diretta da Villa Madama.

[12:40]Stipendi di medici e infermieri, e docenti sono tra i piu’ bassi d’Europa (dati Ocse). 850 milioni stanziati come indennizzi da riconoscere a medici e infermieri da riconoscere a medici e infermieri a partire gia’ dal primo gennaio 2021. Lo rende noto Conte rispondendo alle domande del giornalista dell’agenzia Adnkronos, durante la conferenza stampa di fine anno.

[13:03]Legge elettorale Rosatellum: Conte “Si’ prendero’ una direzione frutto di un accordo tra le forze di maggioranza. La modifica alla normativa attuale potrebbe prevedere un termine di bilanciamento di rappresentanza effettiva, al di la’ dell’esito del referendum sul taglio dei parlamentari. Allo studio una proposta di modifica. “E’ un passaggio importante”. Lo afferma il Premier Conte rispondendo alle domande dei giornalisti in occasione della Conferenza stampa di fine anno.

[13:10]Debito pubblico. Utilizzare 65 miliardi dal Recovery fund e 40 dal Mes. Potrebbero essere modificati i termini e le ripartizioni. Non possiamo permetterci di fallire. Lo ribadisce Conte in risposta alle domande della stampa riunita a Palazzo Madama in occasione della Conferenza di fine anno. “2 mld a confluire nella riforma fiscale dell’Irpef in vigore dall’anno prossimo, insieme a tutte le altre iniziative che permetteranno di digitalizzare i pagamenti andranno a confluire in un unico fondo, agendo su vari comparti dove tutti pagano e tutti pagano meno”. Cosi’ il Premier Conte in diretta da Palazzo Madama.

Altri articoli

Back to top button