Comunicati

Conoscere il paesaggio, mercoledì 18 novembre “Paesaggi della storia”

Proseguono gli appuntamenti con “Conoscere il paesaggio”, il progetto di sperimentazione dello scenario strategico del PPTR, che nelle scorse ore ha coinvolto gli studenti dell’istituto Agrario “Di Sangro” e dell’istituto Tecnico Commerciale “Fraccacreta” in un viaggio alla scoperta delle masserie d’epoca con lo storico Vittorio Russi.

Domani, mercoledì 18 novembre alle 18.30 presso la sede del museo comunale, l’iniziativa proseguirà con il convegno “Paesaggi della storia” con gli interventi dell’archeologa e direttrice del Museo comunale, Elena Antonacci, dello storico Vittorio Russi, di Matteo Angeloro dell’Archeoclub San Severo e dell’assessore all’Urbanistica e Tutela del Paesaggio, Luigi Montorio. L’appuntamento approfondirà ulteriormente il tema già oggetto del convegno “Strategie per il paesaggio” che ha visto l’intervento dell’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino, del responsabile del progetto Fabio Mucilli, del Dirigente del Servizio Assetto del Territorio della Regione Puglia, Francesca Pace e di Maria Luisa Capurso, dell’osservatorio del paesaggio della Regione Puglia.

“Il paesaggio rurale è parte integrante della nostra storia  – spiega l’assessore alla Cultura, al Turismo e al Marketing Territoriale, Celeste Iacovino –, delle nostre tradizioni, della nostra cultura  e costituisce il nostro biglietto da visita. Quando un turista giunge su un territorio, infatti, proprio osservando il paesaggio extraurbano riceve con un colpo d’occhio numerose informazioni che riguardano  la popolazione, la sua storia, la sua economia, il suo livello culturale. Pertanto questa iniziativa ha una valenza formativa di grande rilievo perché costituisce per tutti l’occasione di prendere atto che se un territorio extraurbano non viene controllato, protetto e rispettato dai suo abitanti, ma al contrario abbandonato e deturpato, si compromette in maniera irrimediabile non solo l’immagine della popolazione e la sua stessa  identità, ma si frena lo sviluppo e la crescita culturale ed economica dello stesso territorio”.

Altri articoli

Back to top button