ComunicatiPrima pagina

Consegnato maxi televisore al Centro diurno per demenze di Lucera. La felicità degli anziani ospiti.

LUCERA (Fg) – “Adesso vedremo insieme tutti i film di Totò che ci piacciono”. Con questa frase allegra gli ospiti del Centro diurno per demenze “Il Tempio dei Ricordi” di Lucera hanno accolto nella loro struttura il televisore da 75 pollici acquistato con il buono spesa del valore di mille euro ricevuto lo scorso 15 agosto.
Il Centro, che si occupa di assistenza qualificata di persone con declino cognitivo, ha vinto infatti la prima edizione di “Lucera in Fiore”, il contest floreale che premia i migliori allestimenti di balconi, vetrine, vicoli e terrazzi privati o di attività commerciali. “Il Tempio dei Ricordi” aveva integrato il tema del concorso in un progetto specifico, studiato per la sua utenza, anziani prevalentemente di Lucera che si sono dati da fare per preparare tanti alloggiamenti per piantine di varie specie e colori.
Seguiti dal personale di struttura educativo ed assistenziale, lo scorso aprile gli ospiti avevano partecipato a un primo laboratorio di terapia occupazionale per collocare i fiori in cassette della frutta recuperate e dipinte con la collaborazione di alcuni degli abitanti del quartiere San Giacomo.
E l’impegno, la finalità del progetto e il risultato ottenuto sono stati molto apprezzati dalla giuria composta dagli artisti Carla De Girolamo, Raffaele Battista e Gianni Pitta che, con la supervisione della notaio Liana Benincaso, ha assegnato alla struttura il primo posto della classifica, dopo aver visionato centinaia di fotografie di allestimenti inviate al sito www.lucerainfiore.it.Una piccola delegazione di rappresentanti di Lucera in Fiore, tra cui l’attore Vito De Girolamo, che ha condotto tutte le giornate più importanti del concorso, ha consegnato il voluminoso premio nelle mani di Stella Lepore, coordinatrice della Cooperativa sociale Keres che si occupa del Centro diurno, del personale e di un gruppo di anziani.

“La gioia che abbiamo visto sui volti degli ospiti del Centro quando abbiamo portato il maxi televisore – racconta Dario Gagliardi, promotore di Lucera in Fiore – ci ha fatto comprendere quanto il concorso sia riuscito a veicolare valori sociali fondamentali ben al di là di quelli che avevamo proposto con la nostra iniziativa che immaginavamo di stimolo e di aggregazione per rendere più bella la città. Attraverso le adesioni dei singoli cittadini, ma anche e soprattutto delle scuole e delle associazioni, abbiamo avuto la conferma che, di fianco alla bellezza estetica che volevamo donare alle nostre vie, c’è da ‘riscoprire’ quella delle persone, fatta di laboriosità, di spirito di sacrificio e di tenerezza. Ce l’hanno dimostrato questi anziani delicati come i fiori”.

Il concorso “Lucera in fiore” era partito a febbraio di quest’anno con il fine di riempire di fiori e di colori le vie di Lucera, dando vita anche a una serie di micro eventi a sfondo floreale legati ai temi della pace, dell’inclusione e del rispetto dell’ambiente, con l’appuntamento clou svoltosi l’11 maggio in Piazza Duomo con protagonista la madrina della manifestazione, Vladimir Luxuria, insieme ai rappresentanti di una ventina di associazioni cittadine.
I premi messi a disposizione dall’Amministrazione comunale, vale a dire l’esenzione dal pagamento della Tari per l’anno 2022, erano già stati assegnati nel corso della cerimonia svoltasi a Ferragosto in Piazza Duomo e sono andati a: Cristina Maria Carmela Di Stefano, Stefania Barone, e Adelaide Montanelli.

Altri articoli

Back to top button