Cronaca

Controllo del territorio: 7 arresti dei Carabinieri di Cerignola

CERIGNOLA: 2 ARRESTI
I Militari della locale Stazione Carabinieri, durante i consuetudinari controlli di soggetti sottoposti ad obblighi, traevano in arresto MAZZA PASQUALE, cerignolano cl. 65 per la violazione delle prescrizione della Sorveglianza Speciale di P.S. cui è sottoposto. Lo stesso, infatti, veniva sorpreso alla guida della propria autovettura, in violazione, per l’appunto, della prescrizione che gli vieta in maniera assoluta di mettersi alla guida di autoveicoli.

Sempre i militari della Stazione Ofantina traevano in arresto CURCI ANTONIO, di Cerignola cl. 94 per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Gli operanti, a seguito di perquisizione personale, estesa poi anche all’abitazione dell’arrestato, sequestravano 100 grammi di marijuana e 50 di hashish.

TRINITAPOLI: 2 ARRESTI
A Trinitapoli, i militari della locale Stazione Carabinieri, nel corso di controlli a soggetti sottoposti ad obblighi, traevano in arresto per evasione LOMBARDI Giovanni, nato a Trinitapoli, classe 1970.
Il soggetto veniva sorpreso all’esterno della propria abitazione dove si trovava sottoposto alla detenzione domiciliare per omicidio, resistenza a pubblico ufficiale, porto e detenzione abusiva di arma da fuoco.

Successivamente, ad esito di un servizio volto alla cattura di soggetti colpiti da provvedimenti restrittivi, veniva rintracciato e tratto in arresto CAPOLONGO Vincenzo, nato a Milano classe 1971, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia, dovendo espiare una pena residua di 7 mesi e 27 giorni di reclusione per furto aggravato, commesso a Trinitapoli il 7 aprile 2015.

STORNARELLA: 3 ARRESTI
I militari della Stazione Carabinieri di Stornarella, coadiuvati da quelli della Stazione di Candela, sottoponevano a fermo di indiziato di delitto GIAMPETRUZZI LUIGI cl. 76, BABBO FRANCESCO cl. 59 e PELLEGRINO FRANCESCO cl. 53, tutti baresi, per ricettazione di autoveicoli. In particolari, i militari della locale Stazione, durante dei servizi perlustrativi, notavano uno strano movimento di autoveicoli in una zona di campagna tra Stornarella ed Ascoli Satriano. Dopo alcuni servizi di osservazione si decideva di intervenire, bloccando e sottoponendo a controllo i predetti 3 soggetti che, arrivati con tre autovetture, stavano andando via a bordo di una sola di queste. Dal controllo emergeva che le due autovetture che gli stessi avevano provveduto a celare alle spalle di un rudere, erano oggetto di altrettanti furti perpetrati a Bari nei giorni precedenti. L’operazione si inquadra in un più ampio dispositivo disposto dalla Compagnia di Cerignola e finalizzato a contrastare il fiorente mercato della ricettazione e del riciclaggio di autoveicoli rubati.

Altri articoli

Back to top button