ComunicatiPrima pagina

COPAGRI Foggia, obiettivo raggiunto presentato il Contratto di filiera “EVOluzione”

CAPACCHIONE: Programma di investimenti milionario per la filiera olivicola-olearia, partecipato da un partenariato istituzionale-scientifico di primo livello.

02 dicembre – Iniziativa della COPAGRI Foggia totalmente orientata a garantire il reperimento di risorse economiche a favore del comparto produttivo agricolo. Gli interventi agevolativi per i soggetti beneficiari, sono previsti nella misura del 50% a fondo perduto e del 25% con un finanziamento agevolato ad un tasso dello 0,5%, il tutto cumulabile ad un eventuale credito d’imposta (industria 4.0). Proposta che rappresenta un volano per lo sviluppo di tutto il settore olivicolo-oleario del territorio, tanto per la produzione primaria che per la trasformazione, il tutto con ricadute dirette anche per l’ambiente.

Lo sforzo organizzativo che ha investito tutto il gruppo dirigente  è stato importante; l’iniziativa portata avanti dalla COPAGRI Foggia, dimostra ancora una volta quanto sia alta l’attenzione da parte dell’Organizzazione alle istanze della propria base associative e quanto COPAGRI, sia sensibile ai temi che impattano direttamente sulle economie e sull’ambiente dell’intero territorio.

“Un sincero ringraziamento va a tutti gli imprenditori agricoli che hanno creduto in noi, dichiara il presidente Capacchione, un plauso va a tutto il gruppo di lavoro che ha gestito questo progetto in tutte le fasi del processo, sono stati davvero encomiabili. Abbiamo costruito attorno al progetto un partenariato istituzionale-scientifico importante; abbiamo attivato sinergie e proposte progettuali con la collaborazione attiva dell’Università degli studi di Foggia, del Consorzio di Bonifica del Gargano e dell’Ente Nazionale Parco del Gargano con i quali intendiamo dar vita ad un programma organico di ricerca che possa apportare, un concreto e diretto contributo al comparto olivicolo ed oleario e all’ambiente. Nell’ambito della ricerca l’obiettivo – ribadisce il presidente Capacchione – è di superare alcune criticità attualmente presenti nella filiera, legate all’utilizzo di sottoprodotti derivanti dalle fasi di lavorazione, il cui trattamento costituisce spesso un onere ingente di produzione.”

In relazione alla produzione primaria, la COPAGRI Foggia intende attivare un progetto pilota di ricerca dedicato alla gestione degli scarti di potatura; un secondo intervento previsto sarà dedicato alla gestione dei reflui oleari con la sperimentazione di un innovativo metodo di trattamento degli scarti di lavorazione olearia e la realizzazione di un impianto pilota per la valorizzazione energetica.

Tra le tante iniziative che la COPAGRI Foggia mettere in campo, ve né una anche in merito alla commercializzazione e alla promozione, al marketing territoriale, sul quale l’Organizzazione ha deciso di puntare fortemente.

 

Altri articoli

Back to top button