CronacaIn evidenza

Coronavirus, c’è il primo morto in Italia: è uno dei due contagiati in Veneto

Un uomo di 77 anni di Monselice, in provincia di Padova, è morto a causa del Coronavirus. Si tratta di uno dei due contagiati ricoverati all’ospedale della città veneta. La conferma è arrivata dal governatore della Regione, Luca Zaia, Secondo fonti locali, la vittima si chiamava Adriano Trevisan ed era il padre dell’ex sindaco di Vo’.

Un uomo di 77 anni di Monselice, in provincia di Padova, è morto a causa del Coronavirus. E’ la prima vittima che si registra nel nostro Paese. Si tratta di uno dei due infetti ricoverati a Padova, due anziani, residenti in provincia, precisamente a Vo’ Euganeo. La conferma è arrivata dal governatore della Regione, Luca Zaia. La vittima, come riporta Il Gazzettino, si chiama Adriano Trevisan ed era il padre dell’ex sindaco di Vo’, comune che è stato del tutto isolato per evitare il rischio di nuove infezioni.

Entrambi i pazienti erano ricoverati nel reparto Malattie Infettive dell’Azienda Ospedaliera della città. Sempre Zaia aveva sottolineato che i due  casi positivi al nuovo virus “hanno avuto contatti in loco, non sono andate in Cina, non sono il classico ‘caso sospetto’. Uno è del ’42 e uno del ’53. Uno è in condizioni critiche in terapia intensiva e ha sviluppato una malattia importante alle vie aeree ed era curato per una normale influenza”. Solo oggi in Italia sono stati confermati 17 casi di contagio tra Lombardia e Veneto.

In aggiornamento.

fa page.it

Altri articoli

Back to top button