Prima pagina

Criptovalute: occhi puntati su Bitcoin, quali previsioni per la crypto?

Il Bitcoin è la valuta digitale più famosa al mondo; creata nel 2009, il suo valore dipende dall’incontro tra domanda e offerta, non essendo una valuta ufficiale sostenuta da un governo. La sua evoluzione negli anni è però stata notevole, e ora la crypto più famosa al mondo viene accetta come mezzo di pagamento per molti beni e servizi e, in alcuni Stati, come moneta parallela a quella ufficiale.

Si tratta di una tipologia di investimento volatile e rischioso, ma tra le varie valute digitali, il Bitcoin è quello più stabile e il cui andamento di prezzo può essere in qualche modo previsto; per questo motivo molti trader vedono in questa criptovaluta un bene rifugio, come l’oro.

Le previsioni sul prezzo di Bitcoin: attesa la crescita nei prossimi anni

 

Dopo aver superato il pezzo di 69.000 USD alla fine del 2021, il valore del Bitcoin è sceso ed ora si attesta tra i 35.000 e i 40.000 USD. Poiché il valore di questa moneta digitale dipende dal mercato, il suo prezzo aumenterà all’aumentare della domanda. È quindi difficile far previsioni sul suo prezzo, nel breve come nel medio periodo, ma gli analisti continuano a tenere sotto controllo questa crypto, ritenuta tra le valute digitali più affidabile, solida e riconosciuta a livello mondiale.

Per questo motivo alcuni esperti prevedono che da qui ai prossimi anni il prezzo di Bitcoin non potrà che aumentare sempre di più. Alcuni ipotizzano che potrà anche raggiungere i 200.000 USD, con una crescita che avverrà in modo esponenziale tra il 2024 e il 2025. Ovviamente si tratta di previsioni che, anche se fatte da esperti, devono essere prese come tali; non è quindi sicuro di vedere tale aumento, in quanto è sempre necessario ricordare che investire in Bitcoin, come in qualsiasi altra valuta digitale o prodotto finanziario, è rischioso.

Come comprare Bitcoin: selezione del broker, tipologia di investimento e strategia

 

Per capire nel dettaglio come e quanto investire in bitcoin si consiglia di affidarsi ad esperti del settore come i professionisti di Tradingonline.me, portale di riferimento nel settore dove trovare guide e approfondimenti dedicati alle diverse tipologie di asset disponibili, tra cui anche le criptovalute. Innanzitutto, il primo passo da fare per acquistare BTC è quello di selezionare il giusto broker, su cui eseguire l’investimento. In rete esistono moltissime piattaforme di trading che offrono compravendita di questa crypto, ma è necessario selezionare una piattaforma di trading che sia sicura oltre che non troppo costosa.

Tra le piattaforme di trading è necessario selezionarne una che sia vigilata e autorizzata da un organo di vigilanza nazionale e riconosciuto internazionalmente, come ad esempio la Consob, l’FCA o il CySec. Se si investe in Bitcoin su una piattaforma autorizzata si ha la sicurezza di non incorrere in truffe; ma per investire correttamente è necessario anche capire che tipologia di investimento viene offerta dal broker.

Le alternative per investire in Bitcoin sono due: acquisto della proprietà della valuta digitale o acquisto di un CFD. Nel caso di acquisto della valuta, o di una frazione di unità di essa, il Bitcoin è di proprietà del trader e viene mantenuto su di un wallet, una sorta di portafoglio virtuale su cui vengono depositati i Bitcoin e le altre valute digitali di proprietà. Nel caso di contratto CFD non si acquista la proprietà di Bitcoin, ma il contratto derivato il cui prezzo dipende dal prezzo della valuta digitale.

Una volta selezionato il broker e compreso la modalità di investimento è necessario applicare una strategia di investimento; per Bitcoin una possibile strategia da applicare è quella di tipo temporale. È necessario capire se si vuole fare un investimento di breve/brevissimo periodo o di medio/lungo periodo. Nel caso di investimento di brevissimo periodo si punta sulla volatilità che il prezzo della valuta può avere nell’arco di pochi minuti, massimo ore; allo stesso modo anche nell’investimento di breve periodo si ricerca un possibile guadagno entro pochi giorni. Nel caso di investimento di medio/lungo periodo invece l’acquisto di Bitcoin viene fatto nell’attesa che il suo prezzo aumenti in un periodo temporale di mesi o anni, mantenendo quindi nel proprio wallet o nel proprio portafoglio, il Bitcoin o il relativo CFD.

Altri articoli

Back to top button