Comunicati

Crisi del settore vitivinicolo, la CIA denuncia gravi irregolarità di mercato

“Al danno la beffa. I viticoltori di San Severo, dopo aver affrontato il danno della grandine e dell’alluvione, stanno in questi giorni constatando le insidie perverse del mercato.

 

A San severo si parla di un prezzo irrisorio e inconsistente: 16 euro o addirittura un euro al grado zuccherino, a fronte dei 22 che si praticano sulla piazza di Cerignola”. Questa la denuncia del responsabile del dipartimento economico della CIA di Foggia, Giovanni Cera. “È evidente che c’è un tentativo di cartello illegale di rappresentanti del mondo dell’intermediazione che da sciacalli vogliono speculare sul disagio che stanno attraversando i coltivatori. La CIA di Foggia interverrà in tutte le sedi per ripristinare le regole normali di mercato e invita tutti gli agricoltori a segnalare le anomali che si stanno verificando. A tal proposito abbiamo istituito uno sportello permanente presso le sedi CIA dei comuni viticoli della Capitanata per raccogliere le segnalazioni e le denunce degli agricoltori che saranno opportunamente trasmesse alle autorità competenti”, conclude il dirigente provinciale Cia.

 

Altri articoli

Back to top button