ComunicatiPrima pagina

De Lilla: “Il tempo è galantuomo e bugie e strumentalizzazioni vengono a galla”

UNO STRALCIO DEL MIO INTERVENTO NELL’ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE DEL 28/06/2022 PER CHIARIRE QUANTO ACCADUTO IN QUELLO PRECEDENTE DEL 17/06/2022 E CONTROBATTERE AL VERGOGNOSO E STRUMENTALE BAILAMME CHE NE È SEGUITO.

video

Che i social possano trasformarsi, da strumento di condivisione e partecipazione dal basso, in una ghiotta occasione per distorcere intenzionalmente la realtà è cosa nota da tempo. Basta entrare in rete e si assiste a un diluvio di testi/immagini/dichiarazioni alterate e/o letteralmente modificate secondo la nota tecnica del ‘taglia e cuci’ funzionale a trasformare una argomentazione e farne un facile bersaglio contro cui orientare insulti e minacce, condite di amenità assortite peraltro destituite di ogni fondamento. Le ultime vicende ne sono una testimonianza lapalissiana e si impone la necessità di fare chiarezza a partire dalle registrazioni integrali fortunatamente disponibili in rete (andare alle fonti è il modo migliore per arginare un degrado non più tollerabile) e consultabili da chiunque abbia interesse a smascherare i manipolatori di professione perennemente in servizio sui social.

9 giugno – un non meglio precisato “comitato che si è formato spontaneamente”, condotto da “vetusti cattivi maestri”, rinvia al 16 la manifestazione “autoconvocata da tanti cittadini” a causa della pioggia;
16 giugno – durante la manifestazione si succedono svariati interventi e vale la pena segnalarne alcuni per le valutazioni negative sui sanseveresi:
Tricarico lamenta pubblicamente la scarsissima partecipazione dei cittadini e, facendo riferimento alla rivoluzione francese, li invita da “tribuno della plebe” ad una maggiore partecipazione e indignazione.
Caposiena paragona la nostra città al Burundi strumentalizzando la mancata raccolta della indifferenziata per motivi da non addebitare al comune e tanto meno all’Az. GEMA.
17 giugno – nel corso del Consiglio Comunale:
Caposiena cita l’autoconvocazione avvenuta giovedì 16 giugno 2022 in piazza Allegato e paragona di nuovo come fatto il giorno prima la città di San Severo al Burundi. Dichiara inoltre che il servizio di igiene urbana è allo scatafascio. Seguono affermazioni offensive nei confronti della nostra città e dei tanti lavoratori del servizio di igiene urbana che, pur tra tante difficoltà legate ad uno scarso senso civico, si impegnano con fatica a tenerla pulita.
de Lilla a due ore e 50 minuti della registrazione del consiglio comunale del 17/06/2022 risponde alla Consigliera Caposiena e dichiara testualmente: “Ho visto solo un’allegra brigata che ha cercato di convocare i concittadini che pare non abbiano partecipato. Sicuramente perché il quadro disegnato dalla Caposiena non è percepito allo stesso modo”.

17 giugno – la sera in rete:
Tricarico posta su facebook la mia immagine dell’intervento fatto in consiglio comunale, in cui riporta frasi distorte ad arte, solo al fine di screditarmi e “darmi in pasto” ai tanti sciacalli e pseudo blogger che imperversano solerti.
18 giugno – la mattina in rete:
YouLive, “blog” (?) con la nota tecnica del “taglia e Cuci” falsa ad arte il contenuto del mio intervento comunale e lo posta su Facebook, facendomi ricoprire di insulti e minacce.
Mi scuso per la pedanteria, ma si evince con forza che non mi sono mai permesso di etichettare i cittadini di san severo una “allegra brigata” dal momento che quella dicitura era indirizzata ai soli componenti del sedicente “comitato spontaneo” giusto per accreditarli di intenzionalità festose e persino comiche. Non solo, ma nel mio intervento in C.C. segnalavo la necessità di trovare soluzioni grazie alla pianificazione di interventi in sinergia con la Regione e davo conto delle ipotesi di lavoro sul tappeto.

Alla luce degli interventi, che potrete gustare per i toni da commedia prevalentemente utilizzati, l’obiettivo politico del variopinto comitato ci pare raggiunto:
nuove e significative alleanze si sono cementate (baci e abbracci a gogò) nella limpidezza che mancava nella politica locale;
il progetto culturale ha trovato in rete validissimi testimoni da valorizzare per ricchezza di lessico e concetti profondi, ahimè solo a volte, mannaggia, conditi da minacce, offese e parolacce;
masse oceaniche, per ora assenti, sono pronte ad assaltare i luoghi del potere e ristabilire la democrazia usurpata dagli amministratori con i nostri novelli rivoluzionari alla testa;
nuove e più significative iniziative saranno progettate dai nostri prodi, solo smaniosi che si parli di loro e se ne capisca definitivamente il valore e la missione.

Tornando a toni più seri, è ora che Il polverone sollevato da questi signori venga spazzato via e che ritorni un sano confronto, anche critico, ma che non sia costruito sugli avvitamenti solipsistici (acrimoniosi?) di personaggi in cerca di vetrine nelle quali esibirsi.
Non lo meritano i sanseveresi e men che meno lo merita la città offesa costantemente e paragonata con tanta superficialità ai Paesi del terzo mondo.

San Severo, 03 luglio 2022

Consigliere Comunale PD, Prof. Michele de Lilla

Altri articoli

Back to top button