Comunicati

DELLE VERGINI: Più attenzione alle periferie

Quello del rifacimento delle zone maggiormente frequentate dai cittadini sanseveresi, è senz’altro cosa buona e quindi lo è pure quella del ripristino di c.so Garibaldi, che qualche anomalia sicuramente la presenta ma che tuttavia non si può negare versi in un ottimo stato di manutenzione, se paragonato a tante altre strade della periferia di San Severo. Ed allora perché non sfruttare la capacità di indebitamento del Comune di San Severo per la soluzione delle criticità che interessano zone periferiche come quella di via Lucera?

Urge infatti un sollecito intervento, per una serie di importanti problemi che ormai mostrano tutti i tratti dell’insostenibilità da parte dei residenti e degli utenti della via Lucera.

Questa strada, è noto, rappresenta una delle principali porte di accesso a San Severo e dunque è molto trafficata dalla mattina alla sera. La carreggiata non è molto larga, mentre i suoi marciapiedi sono molto ampi e talmente bassi da consentire la salita e la sosta delle auto a discapito dei pedoni.

Tuttavia non mi sento di condannare questi automobilisti, perché la maggior parte di loro è residente su via Lucera e parcheggia la propria auto sui marciapiedi solo per evitare che parcheggiandola regolarmente sotto il marciapiede, questa venga danneggiata dai mezzi che, complice il relativo restringimento della strada, difficilmente  riuscirebbero ad transitare contemporaneamente nei due opposti sensi di marcia.

Altro problema è quello legato alla presenza della scuola di fronte al Residence delle Mimose. Infatti durante le ore di ingresso e di uscita dei bambini dalla scuola, le soste selvagge dei loro genitori in prossimità della stessa, mette a repentaglio  l’incolumità dei piccoli scolari che  sono costretti a passare tra le auto. Del resto non esistono idonee aree di sosta utilizzabili per evitare questo genere di sosta.

Infine un ultimo problema. Il nuovo insediamento urbano delle case dell’IACP, ha portato in quella zona la presenza di un nutrito gruppo di famiglie, molte delle quali con bambini piccoli. Ebbene questi ragazzi si trovano a giocare in quella vasta area sterrata ed incolta presente proprio tra la scuola e le case dell’IACP, rischiando tutti i giorni infezioni ed incontri con ospiti poco graditi, quali i ratti ed altri animali selvatici che si nascondono tra l’erbaccia.

Da giovane componente della segreteria della Sezione Leone Mucci del PSI di San Severo, ho ritenuto importante portare questa problematica all’attenzione della segreteria del Partito con la quale ho condiviso alcune proposte da sottoporre al vaglio dell’attuale amministrazione, perché valuti le possibilità concrete di una loro attuazione, attingendo appunto alla sua capacità di contrarre mutui.

Queste le proposte:

  1. Ridurre l’ampiezza dei marciapiedi su entrambi i lati di via Lucera ed ampliare la larghezza della strada onde garantire una sosta ed un transito sicuro per i veicoli. Chiaramente questa soluzione va opportunamente progettata per salvaguardare quanti più alberi possibili.
  2. Realizzare un ampio piazzale asfaltato ed illuminato nell’area incolta, di proprietà comunale, compresa tra le case dell’IACP e la scuola, da utilizzare per la sosta dei veicoli durane le ore di entrata e di uscita dei ragazzi dalla scuola e come area sicura per il divertimento dei giovani residenti delle case dell’IACP, durante le restante ore della giornata.
  3. Oltre che con un mutuo, le opere necessarie si potrebbero finanziare con l’eventuale intervento dei privati, ad esempio attraverso la concessione di spazi pubblicitari sulle transenne con le quali si potrebbe delimitare il perimetro del piazzale sopra indicato, oppure attraverso la concessione per l’installazione di un grosso tabellone pubblicitario luminoso, il tutto in cambio della realizzazione e della manutenzione del piazzale.

Questa la proposta del PSI di cui mi faccio portavoce e che pubblicamente presento al Sindaco Francesco Miglio ed a tutta la sua Amministrazione.

Michele DELLE VERGINI

(membro della segreteria cittadina del PSI)

Altri articoli

Back to top button