Politica

Di Sabato: Bandi pubblici trasparenti e pubblicati per tempo

Un nuovo corso per San Severo è possibile solo se si mettono a sistema le risorse locali. Per fare questo occorre una riflessione sulla gestione del patrimonio pubblico da parte del Comune di San Severo.

Vogliamo effettuare una mappatura dei locali inutilizzati del Comune e un’analisi dell’utilizzo dei locali concessi a privati.

La nostra visione economica ha bisogno di una spinta iniziale massiccia e funzionale al progetto di sviluppo locale che abbiamo in mente. Il piano di concessioni che vogliamo effettuare troverà posto all’interno di un quadro complessivo di azioni tese a rilanciare l’attività economica sanseverese.

Il piano di concessioni degli spazi comunali sarà elaborato insieme ai sanseveresi nel Patto territoriale, al fine di favorire la più ampia collaborazione tra il Comune e i privati che vorranno investire le loro risorse. Questo dialogo interesserà anche il tipo di attività economica da svolgere e i costi di gestione, inoltre, per certe tipologie di esercizi commerciali (amenities urbane) è previsto l’ingresso nella associazione di promozione “San Severo vivace”.

Il bando finale sarà doverosamente pubblicato per tempo e rispetterà il principio meritocratico: chi rientrerà nei parametri concorsuali avrà diritto all’immobile. Vogliamo già da ora affermare una condizione per noi importantissima del bando: il richiedente dovrà avere il certificato dei carichi pendenti civili e penali pulito.

Per noi è importantissimo che questo piano di concessioni abbia massa critica, così da dare nuova linfa all’economia locale. Tale massa critica si caratterizza da una parte in base al numero di locali pubblici disponibili e dall’altra in base al numero di privati interessati a investire. Concentrare nello spazio e nel tempo questo tipo di processi è elemento fondamentale per la riuscita del progetto.

Pensiamo, inoltre, anche a un altro bando pubblico trasparente quello per la gestione del Teatro G. Verdi, vogliamo effettuare tutti i controlli opportuni e nelle possibilità del quadro amministrativo proporremo di indire un avviso pubblico per tutti quei cittadini, giovani e meno giovani, che hanno competenze nel marketing e management culturale.

Altri articoli

Back to top button