ComunicatiPrima pagina

Di Sabato M5S: “campagna” di delegittimazione e di diffamazione rispetto al mio impegno politico

Lettera aperta ai cittadini – Interrogazione al Sindaco del 26/02/2022

“Io non ci sono mai stato in maggioranza!”

“E’ in atto da parte di pressapochisti e soggetti inconcludenti una “campagna” di delegittimazione e di diffamazione rispetto al mio impegno politico di Consigliere M5S di minoranza. Pertanto questa mattina – scrive sul suo profilo social Gianfranco Di Sabato –  ho già avuto modo di rispondere a più di un cittadino che mi chiedeva lumi sul mio presunto passaggio in maggioranza e sulle mie decisioni ultime in merito alla Mozione di sfiducia presentata da sette consiglieri.
Rispondo quindi a tutti, e in particolare agli elettori del M5S, divulgando la risposta già inoltrata ai cittadini preoccupati delle notizie fasulle pubblicate, di cui mi riservo di agire nelle competenti sedi:
<< io non ci sono mai stato in maggioranza! Legga con attenzione l’interrogazione e avrà modo di cogliere il senso e la concretezza della stessa. – Scrive il consigliere Di Sabato rivolgendosi a chi lo attacca gratuitamente –  Lei non può dare la linea politica ad altre formazioni, come se fosse il “deus ex machina”. Talmente deus che, solo dopo aver compreso che non ci sono i numeri per la mozione (in quanto il regolamento stabilisce che è necessaria la sottoscrizione dei 2/5 dell’assise cittadina, affinché la stessa possa essere discussa in Consiglio Comunale), ha finalmente appreso (sabato) che la mozione sarà respinta poichè non raggiunge il numero di 10 consiglieri. Ha pensato, quindi, di attaccare e offendere me ed altri consiglieri che non si prestano a fare la sceneggiata in Consiglio Comunale. Sceneggiata che sarebbe dovuta essere interpretata da persona indicata sempre dallo stesso. Egregio signore – continua Di Sabato –  se vuole, come ho già proposto, ne possiamo parlare in un dibattito pubblico e darò a Lei e all’opinione pubblica cittadina tutte le spiegazioni del caso. Indicando ed informando soprattutto quali sarebbero i pro e i contro qualora questa Amministrazione terminasse il mandato. Perché con l’arrivo di un commissario prefettizio (se tutto va bene) la nuova Amministrazione dovrebbe iniziare il proprio lavoro a Luglio del 2022, altrimenti se si dovesse votare ad ottobre, solo dal mese di Novembre c.a. Questa ipotesi ci porterebbe a non poter inoltrare le richieste di partecipazione ai Bandi del PNRR. Bandi cui bisogna partecipare con il massimo sforzo della intera macchina amministrativa. Questa occasione unica non può essere, da parte mia, quale Consigliere M5S, una decisione da prendere a cuor leggero, considerata la ricaduta negativa per la mia/nostra Città. A questo proposito nell’interrogazione esplicito alcuni Bandi del PNRR con scadenze tutte nel mese di marzo c.a. Concorderà con me sulla gravità della situazione, le implicazioni e le conseguenze che a questo punto della legislatura comporterebbe la “decantata mozione di sfiducia”. Senza dimenticare, – scrive il pentastellato –  , che per discutere della mozione bastano 10 consiglieri ma per fare cadere la Giunta necessitano ben 13 consiglieri che votino la sfiducia!!!
Inoltre nella mia Interrogazione, tra le altre importanti domande, chiedo di portare a compimento l’impegno di istituire con bando pubblico le Comunità Energetiche Rinnovabili, già deliberate nel mese di dicembre 2020 e di importanza strategica in un periodo che vede i cittadini in difficoltà per il pagamento delle bollette di Luce e Gas con importi notevoli. Altro punto determinante è quello di spiegazioni in merito alla manifestazione della Festa del Soccorso che nell’ipotesi di caduta della Amministrazione non avrebbe luogo per gli ovvi motivi ostativi. Aggiungo che nelle mie conclusioni dell’Interrogazione, chiedo al Sindaco che si prenda una pausa di riflessione. Qualora il Sindaco non riesca a far comprendere la delicata situazione a chi gli tira la giacca, o a chi, pur avendo incarichi politici e tecnici importanti, non si impegna e tira a campare, – conclude Di Sabato – valuti seriamente la mia richiesta di presentare le Dimissioni quale atto di responsabilità politica e soprattutto morale nei confronti della comunità>>.
Spero che adesso sia tutto più chiaro.”
Gianfranco Di Sabato – consigliere comunale M5S

Altri articoli

Back to top button