ComunicatiPrima pagina

DIMMI COME COMUNICHI E TI DIRO’ CHI SEI

di MICHELE MONACO

“Cari Colleghi, noi sindaci conosciamo bene, non di rado anche da destinatari degli attacchi, quanto possa essere violento il dissenso sulla rete, quanto una critica possa trasformarsi in aggressione e minaccia”. Così ANTONIO DECARO, Sindaco di Bari e Presidente dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) si rivolge a tutti i suoi colleghi primi cittadini in una lettera in cui li invita ad aderire al MANIFESTO DELLA COMUNICAZIONE NON OSTILE ((vedi foto a corredo)). Questo manifesto è un decalogo che declina dieci principi contro la violenza delle parole. “Deliberando l’adesione al Manifesto – aggiunge DECARO – ciascuna Amministrazione comunale si assume l’impegno di osservare, promuovere e diffondere i dieci principi che si pongono l’obiettivo di contrastare l’odio in rete e sostenere un uso consapevole del linguaggio, sia da parte degli utenti, sia da parte di chi ricopre cariche politiche o istituzionali”. Inoltre, per gli amministratori aderenti che lo desiderino, i promotori del manifesto organizzeranno dei corsi/interventi formativi rivolti a Giunte e Consigli Comunali”. DECARO conclude la lettera dicendosi certo “che non mancherà il sostegno delle istituzioni più vicine ai cittadini in questa battaglia culturale che sceglie la forza delle idee invece della violenza degli insulti”. Per velocizzare l’adesione l’ANCI ha predisposto una bozza di delibera di Giunta comunale. Dopo aver letto questo accorato appello del Sindaco DECARO si deve convenire  che esso …<< costituisce un’occasione per ridefinire lo stile con cui si sta sul web e per scegliere con cura le parole, partendo dal presupposto che in particolare i social network, pur essendo luoghi virtuali, non sono un porto franco, ma il centro in cui si incontrano persone reali…>>. L’ANCI informa che sino ad oggi  hanno aderito al MANIFESTO DELLA COMUNICAZIONE NON OSTILE  i Comuni di Milano, Torino, Bari, Padova, Novara, Ferrara, Lanciano, Azzano Decimo, Latina, Palmi, Figline Incisa Valdarno, Fidenza, Alghero, Maruggio, Nicolosi, Termoli, Occhiobello, Rho, Santarcangelo di Romagna, Cattolica, Trieste, Brescia, L’Aquila, Genova, Camerino, Udine, Teramo. POSSIAMO AUGURARCI CHE ANCHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SAN SEVERO RECEPISCA L’APPELLO DEL SINDACO DECARO E ADERISCA A QUEL DECALOGO? IO CREDO CHE CE NE SIA ESTREMAMENTE E <<URGENTEMENTE>> BISOGNO. In questo sistema che permette al politico di interagire direttamente con il cittadino, occorre equilibrio, pacatezza e attenzione nel misurare le parole.

Altri articoli

Back to top button