Comunicati

Dino Marino: “Riattivare il comparto agricolo partendo dalla banca delle terre agricole”

“Banca delle terre agricole, migliaia di ettari di patrimonio pubblico appartenenti a Ismea vengono messi a disposizione del lavoro giovanile”. Questo per Dino Marino, consigliere comunale Pd, uno degli aspetti più interessanti del confronto di lunedì scorso, a Palazzo Dogana, con Maurizio Martina, “venuto a Foggia a parlare di Pd e del Paese . “Si tratta di più di 1.356 ettari in Puglia. Una sfida che potrebbe trasformarsi in tanti nuovi posti di lavoro. Ecco come diamo concretamente una spinta al ricambio generazionale”, afferma Marino che si riallaccia a quanto fatto per il comparto in veste di consigliere regionale: “Nel 2014 approvammo una Legge, la 26, primo firmatario il mio amico Pino Lonigro: “Disposizioni per favorire l’accesso dei giovani all’agricoltura e contrastare l’abbandono e il consumo dei suoli agricoli”. In Puglia ci sono più di 75.000 ettari di terreni pubblici abbandonati. Con quel provvedimento legislativo, si voleva facilitare l’accesso di operatori agricoli di età inferiore ai quaranta anni, con priorità per quelli di primo insediamento, ai terreni di proprietà della Regione, degli enti controllati e dei Comuni, al fine di favorire il ricambio generazionale”. Di qui un’amara considerazione sul presente: “Quella stagione propositiva con Emiliano e Di Gioia è andata in letargo. Oggi però é il primo giorno di primavera e si dovrebbero risvegliare, anche recependo l’iniziativa ministeriale e dando ai ragazzi e alle ragazze pugliesi l’opportunità di costruirsi il futuro nel settore agricolo. Il primo comparto della nostra economia ha bisogno di mettere a frutto tutti i terreni e di svecchiarsi creando nuova occupazione”.

Altri articoli

Back to top button