EventiPrima pagina

DIODATO, UN TARANTINO CHE “FA RUMORE”, IL VINCITORE DI SANREMO 2020

“…fai rumore sì,

Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
Tra me e te…”
Parole che possono tornare nella mente di chi le vive o le ha vissute.
È un testo poetico e struggente, come può esserlo la fine di un rapporto, quando viene a mancare la comunicazione tra due persone…
Una canzone in cui quel “rumore” tra due anime diventa “assordante”.

Si tratta di una canzone straordinaria, dal titolo “FAI RUMORE”, vincitrice della 70esima edizione del Festival di Sanremo.

A primeggiare è DIODATO, di nome Antonio, uno dei 24 artisti BIG partecipanti al grande Festival della tradizione canora italiana, vincitore anche del Premio della Critica “Mia Martini” e di quello della Sala Stampa “Lucio Dalla”.

Il Festival della Canzone Italiana, che è andato in onda dal 4 all’8 febbraio, trasmesso in diretta su Rai1 dal Teatro Ariston di Sanremo, è stato condotto da Amadeus.
Diverse sono state le canzoni orecchiabili e belle, secondo i gusti di ognuno.

I Tarantini amano DIODATO (la rete è piena di notizie a suo riguardo) e lo conoscono da sempre, ma ora il suo talento sta iniziando a “fare rumore”, proprio come quando un sogno Artistico, avvinto da un’incredibile Passione, riesce a splendere ed a Vivere intensamente.

DIODATO dedica la vittoria alla sua famiglia che “ha fatto tanto rumore nella sua vita e nei giorni del Festival”, come dichiara.

Il brano parla della fine di una storia d’amore, in cui viene a mancare la comunicazione tra i due. Un testo pieno di malinconia e nostalgia, che entrano nel cuore.

“…Per quanto io fugga
Torno sempre a te
Che fai rumore qui,
E non lo so se mi fa bene,
Se il tuo rumore mi conviene…”

Un monito quasi a non rifuggire a volte da situazioni che, in un modo o nell’altro, presentano nel tempo il loro conto.
Che si può tornare poi sui propri passi, quando il “silenzio innaturale” fa male fino a non sopportarlo…
Un significato però, non solo da attribuire e vedere all’interno di una coppia… forse proprio per questo la canzone sta facendo parlare.
Come potrebbe invece esserlo in una bella amicizia che finisca, che sia tra uomo e donna o tra due donne o viceversa.

Meglio parlare, chiarirsi, affinché quel silenzio un giorno “non faccia troppo rumore”.
E male.

Elisabetta Ciavarella

Altri articoli

Back to top button