CronacaIn evidenza

DISASTRO IN CENTRO STORICO: IL TETTO MARCIO DELL’EX REAL BORBONE ED EX CINEMA PATRUNO

di DESIO CRISTALLI e MICHELE SALES

La nostra GAZZETTA, in collaborazione con le locali Cantine d’Araprì, ha organizzato una serie di “Colloqui sul Centro Storico” in diretta su Facebook, che hanno ottenuto un vistoso successo popolare. I vari appuntamenti hanno aiutato tutti – ivi compresa l’Amministrazione Comunale – a comprendere meglio lo stato di abbandono del nostro Centro Storico e quali possono essere i rimedi per rivitalizzare la zona più antica e storica della nostra Città. Oggi, per l’attento monitoraggio di quella zona centrale di San Severo fatto da chi ha veramente a cuore la nostra realtà urbana, possiamo proporre ai nostri Lettori che seguono il sito on line e La Gazzetta di San Severo cartacea settimanale, una foto-simbolo dello stato di abbandono del nostro Centro Storico. Si tratta di una foto che dimostra la situazione disastrosa del tetto di uno stabile tra i più storici della Città: il tetto dell’ex Teatro Real Borbone, poi per parecchi decenni Cinema Patruno. L’abbandono di tanto tempo ha consentito agli agenti atmosferici più dannosi (pioggia, neve, grandine, vento) di sfondare quel tetto. Osiamo immaginare cosa si è creato all’interno di quello stabile, sicuramente marcio dappertutto, ricolmo di umidità, immondizie, carcasse di animali morti ed altro. Uno stato sicuramente pietoso che, azzardiamo, può mettere e repentaglio la stabilità di tutto il palazzo che, per questo, DEVE essere recuperato (come numerosi altri stabili fatiscenti del Centro Storico) o rifatto integralmente rispettando la storicità del luogo (Piazza della Repubblica che viene arricchita da quell’arco che consente di portarsi dalla piazza principale della Città alle spalle del Palazzo Vescovile, dove c’è anche il nostro prezioso Museo Diocesano). Affidiamo al Sindaco e alla Giunta Comunale, oltre che ai privati proprietari di abitazioni e negozi circostanti, di preoccuparsi dell’attuale situazione, al fine di non trovarsi nel prossimo futuro al cospetto di un cumulo di (pericolose!) macerie. Da parte della nostra Gazzetta, anche questo è contribuire alla rigenerazione del Centro Storico sanseverese, cominciando a indicare le necessità più urgenti del ‘cuore’ cittadino.

Altri articoli

Back to top button