ComunicatiIn evidenza

DONNE AVVINCENTI CHE INTRECCIANO LE LORO STORIE. UNDICI IMPRENDITRICI DI SUCCESSO AL MAT DI SAN SEVERO.

di Elisabetta Ciavarella

Le Donne, amabili creature, ma non per la mera esteriorità.
Donne ricche di iniziative e di entusiasmo per la vita, come le undici protagoniste dell’evento che si è tenuto, giovedì 14 ottobre, con inizio alle ore 18.00, presso il Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo.

Un appuntamento importante per presentare “Tessere Daune, intrecci di donne e storie rurali”.
Nasce così la prima rete pugliese di imprese femminili formata da undici donne imprenditrici, rappresentanti le otto aziende: “Mio Padre è un Albero, Paola Marino, Podere Serraglio, Verde è Rubino, Ekostè, Sovita, Mania Creativa e Spazio Ripoli”.
Il loro è un contributo rilevante per il nostro territorio, dato proprio da un minuzioso interessamento alle realtà imprenditoriali locali.
Prodotti pubblicizzati che sappiamo bene differenziarsi per taluni aspetti, come l’olio e la pasta o i cosmetici, gli estratti di frutta e di verdura, o ancora prodotti derivanti dall’artigianato creativo, ma insieme con un unico comune denominatore da tenere in considerazione, quale simbolo partecipativo della nostra comunità.
Un vessillo da portare alto oggi più che mai, in una terra vessata dalla crisi, dove però ben vengano voci di più donne complici e reattive.
Il loro contributo possa donare un’immagine prospera del territorio locale, diffondendone aspetti e prodotti preziosi che non tutti ancora ben conoscono.
Tale progetto, nato grazie ai finanziamenti del Gal Daunia Rurale 2020 stanziati con il bando 2.2 ‘Daunadonna’, è stato illustrato dalle imprenditrici della rete Lidia ANTONACCI; Paola MARINO; Paki ATTANASIO; Daniela BUBBA; Laura DI MAURO; Claudia QUENTAL DE FRIAS e Valentina BONAPITACOLA.
Preziosa inoltre la presenza di Daniela UGLIOLA, coordinatrice del progetto e Graziana DI NUNZIO, segreteria organizzativa.
La serata è stata inaugurata dai saluti istituzionali del Sindaco di San Severo, l’avv. Francesco MIGLIO; la direttrice del MAT, Elena ANTONACCI ed il direttore Tecnico GAL Daunia Rurale, Dante DE LALLO.
L’evento è stato moderato dalla giornalista Marzia CAMPAGNA.
L’interessante appuntamento ha visto partecipe inoltre un’altra donna molto impegnata per il bene comune, ovvero Rosa BARONE, Assessore regionale a Welfare, Politiche di Benessere Sociale e Pari Opportunità.
Al termine un momento conviviale, con la degustazione dei prodotti delle aziende facenti parte di Tessere Daune, per dimostrare l’autenticità di un progetto a cui si spera possano seguirne altri con ancora più donne protagoniste del nostro territorio.

Nata la prima rete pugliese di imprese femminili formata da undici donne imprenditrici, rappresentanti le otto aziende: “Mio Padre è un Albero, Paola Marino, Podere Serraglio, Verde è Rubino, Ekostè, Sovita, Mania Creativa e Spazio Ripoli”.

La serata è stata inaugurata dai saluti istituzionali del Sindaco di San Severo, l’avv. Francesco MIGLIO; la direttrice del MAT, Elena ANTONACCI ed il direttore Tecnico GAL Daunia Rurale, Dante DE LALLO.

Altri articoli

Back to top button