CronacaIn evidenza

È di Marco Ferrazzano, il ragazzo di Foggia scomparso e vittima di bullismo

di Rosaria d’Errico

Marco Ferrazzano, il ragazzo di Foggia scomparso e vittima di bullismo, travolto da un treno il 22 gennaio scorso.

Nella mattinata di oggi,17 febbraio sono stati resi noti i risultati dell’esame del Dna sul corpo ritrovato sui binari della stazione di Foggia, il 22 gennaio scorso. Confermata l’ipotesi vagliata dagli investigatori: si tratta di Marco Ferrazzano, il giovane foggiano, la cui scomparsa era stata denunciata dalla famiglia proprio il 22 gennaio scorso.

Marco si era allontanato da casa quel giorno dicendo che si sarebbe recato da un amico e sarebbe mancato un’oretta. Nello stesso pomeriggio, fu data la notizia del ritrovamento di un corpo senza vita nei pressi della stazione ferroviaria di Foggia, presumibilmente investita da un treno. Da qui la richiesta dell’esame del Dna da parte dei familiari preoccupati per il mancato rientro del ragazzo.

“Speravo sempre di ritrovarlo pur sapendo che le probabilità di riabbracciarlo erano minime.
Grazie a tutti coloro che ci hanno dato una mano e che ci sono vicini”– questo il commento a caldo dichiarazioni rilasciate da papà Tiziano-. La famiglia aveva più volte dichiarato che Marco era vittima di bullismo, vessato e derubato, del suo telefono, da un gruppo di ragazzi. Le dichiarazioni della famiglia trovano riscontro in alcuni video, oggi rimossi, apparsi sulla pagina “Comiche foggiane”. Marco, dunque, veniva deriso, insultato, minacciato e in alcuni casi anche picchiato.

“Oggi la comunità foggiana, con grande dolore, apprende una tragica notizia che non può lasciare nessuno indifferente e obbliga tutti a riflettere sulle conseguenze terribili che possono derivare da forme di violenza, più o meno subdola, come il bullismo. Non ci sono parole per descrivere lo sgomento che lascia dietro di sé la notizia della morte di Marco, un giovane e fragile ragazzo di questa terra. Ci uniamo al grande dolore della famiglia Ferrazzano e, a te dolce Marco rivolgiamo la nostra preghiera. Che la terra ti sia lieve“– il messaggio del primo cittadino di Foggia, Franco Laldella.

La redazione de “La Gazzetta di San Severo” porge le più sentite condoglianze alla famiglia Ferrazzano per la grave perdita e lancia una campagna di sensibilizzazione con l’esplicativo #Marcopuoiesseretu

Altri articoli

Back to top button