ComunicatiIn evidenza

EDITORIALE: STRETTA DI FRENI E GUARDIA ALTA DELLO STATO IN CAPITANATA

L'Editoriale di DESIO CRISTALLI

Importanti operazioni di polizia e positive novità di questi ultimi giorni. Si è trattato di una serie di repulisti che hanno messo con le spalle al muro alcune delle più pericolose organizzazioni criminali del territorio provinciale. Nello stesso tempo, registriamo una dichiarazione dell’on. CARLA GIULIANO di San Severo che annuncia un importante aumento di magistrati in Capitanata, tre alla Procura della Repubblica e tre al Tribunale di Foggia. Registriamo ancora un corposo bilancio di operazioni per il primo semestre 2019 per la <<DIA>> che fino ad oggi comprendeva anche il nostro Alto Tavoliere (soprattutto i Comuni di SAN SEVERO, Apricena, Torremaggiore e Lucera) ed anche un consistente bilancio d’attività 2019 del Corpo della Polizia Locale sanseverese. Ultima novità, anch’essa indirizzata verso un miglioramento dell’ordine pubblico comprovinciale, è la notizia che la Questura di Foggia ha rifiutato varie autorizzazioni per la detenzione di armi in presenza di persone che hanno precedenti penali o che vivono con familiari e parenti già sottoposti a procedimenti penali. Insomma possiamo parlare di una vera e propria stretta di freni e di una guardia ben alta su questo fronte della “Squadra Stato”. Certo tutto ciò, pur importante per le popolazioni di Capitanata, non può garantire che non ci saranno più omicidi, rapine ed altri gravi reati. Sarebbe folle pensare questo, atteso che, ovunque in Italia ma anche nel mondo, il male non è estirpabile in toto. Possiamo però avere la certezza che il numero dei reati troverà numericamente un efficace argine, con una ulteriore sterzata positiva per la civile convivenza di quanti vivono in Capitanata. Anche questo sarebbe assurdo negarlo, visto che per anni abbiamo chiesto più Forze dell’Ordine ed altra Magistratura con la convinzione che una maggiore attenzione dello Stato per questa terra ci avrebbe aiutati a rendere il territorio più vivibile. Naturalmente, più magistrati, più poliziotti, più carabinieri e più finanzieri possono rendere più…‘salubre’ la nostra vita ma non potranno mai ripulirla totalmente se non ci sarà, ogni volta che è possibile, la collaborazione di TUTTI I CITTADINI PERBENE di casa nostra. Gli occhi di Forze dell’Ordine e Magistratura vedono già tanto ma qui invece c’è bisogno di vedere TUTTO e dunque servono altri milioni di occhi pronti a segnalare l’illegalità ovunque si annidi. Non si chiedono ai Cittadini rischi impossibili ma solo che ognuno, all’occorrenza, faccia la propria parte, anche minima…

 

 

Altri articoli

Back to top button