Comunicati

ELEZIONI AMMINISTRATIVE. UNICO DATO CERTO IL FALLIMENTO DEL CENTRODESTRA.

In tanti, forse in troppi, attendevano i risultati di queste amministrative per capire come e dove posizionarsi nel futuro scenario politico del Paese (in generale) e della nostra martoriata città.

Bene, io credo che l’unico dato certo che possiamo riscontrare il giorno dopo le elezioni sia che un’alternativa a Renzi e al PD (che pure vanno malissimo dappertutto) non ci sia. Né a sinistra né, tantomeno a destra.

La notizia ancor più preoccupante è che il nuovo bipolarismo nazionale rischia di essere quello tra il PD e M5S.

Noi dobbiamo preoccuparci, però, di capire cosa succede nella nostra metà campo. E’ inconfutabile che serve un centrodestra veramente nuovo. Non solo negli uomini, ma anche e soprattutto nella strategia, nei metodi e nella proposta politica. Serve una volontà vera e concreta di rimettere tutto in discussione.

A San Severo, così come in gran parte del Paese, pur essendoci una potenziale maggioranza di elettori di centrodestra, il centrodestra “ufficiale” rischia e, cosa ancor più grave, spesso sceglie di star fuori da tutti giochi!!!

Noi Conservatori e Riformisti proponiamo un cambiamento radicale, in primis nel metodo, attraverso lo strumento delle primarie a tutti i livelli e, soprattutto, nei programmi con poche proposte serie e realizzabili. La gente non chiede la luna nel pozzo. La gente chiede solo di vivere meglio e più serenamente.

L’esperienza pregressa, la conoscenza dei problemi e, soprattutto il sapere quali strade e soluzioni intraprendere ci impongono uno sforzo di grande responsabilità per non lasciare a tempo indeterminato la nostra città e la nostra Provincia nelle mani di Miglio, Damone, Sderlenga & C.

Al centrodestra non basterà però, da qui a breve, mettere insieme (seppure ci riuscissimo) i pezzi rotti di un coalizione implosa sulle proprie divisioni, sui personalismi, sulla difesa strenua delle posizioni di ognuno. Faremmo l’ennesimo errore e l’ennesimo buco nell’acqua!

Quella che manca è la componente innovativa, liberale e soprattutto riformatrice che deve venir fuori dalla capacità di fare sintesi e mettere intorno ad un tavolo l’esperienza con la voglia di rinnovamento che vien chiesta ad alta voce dai cittadini.

Noi ci candidiamo senza se e senza ma ad organizzare questa componente, risorsa primaria ed indispensabile per un centrodestra, nuovo, moderno ed al passo con i tempi. Una componente che deve essere aperta a tutte le forze organizzate, politiche e civiche, così come ai singoli cittadini che sentono di doversi impegnare per il loro territorio. USCIAMO DAI PALAZZI!

Dai prossimi giorni stabiliremo i primi appuntamenti per far partire questa dura, ma esaltante sfida.

A cominciare dall’istituzione del Comitato del NO al Referendum di ottobre che, se dovesse passare, rappresenterebbe un ulteriore e gravissimo scippo di democrazia al popolo sovrano.

Ci auguriamo per il bene della nostra città e del nostro territorio che questi risultati facciano riflettere le altre componenti e tanti singoli cittadini portandoli alle nostre stesse convinzioni prima che sia troppo tardi. Almeno per la nostra San Severo siamo ancora in tempo.

Costruiamo insieme un’alternativa seria e credibile al FALLIMENTO DICHIARATO di Miglio, Damone e Sderlenga!

                                                

                                                                                                                                                                                    Il Coordinatore Cittadino

                                                                                                                                                                                            Ciro Persiano

Altri articoli

Back to top button