Prima pagina

Elezioni provinciali Foggia: PD primo partito – Lega segue a ruota – Antonio Stornelli eletto consigliere Provinciale

Elezioni provinciali Foggia: i consiglieri eletti
Il voto, lo ricordiamo, è ponderato e dimensionato sulla grandezza dei Comuni in termini di popolazione residente. Votano alle elezioni provinciali solo gli amministratori dei Comuni. Su una platea di 791, si è recato alle urne allestite oggi a Palazzo Dogana l’83,57% (661 tra consiglieri e sindaci).“

I nomi.

Il Pd eleggerebbe Generoso Rignanese di Monte Sant’Angelo, primo degli eletti, segue il capogruppo comunale di Foggia Augusto Marasco e il consigliere di San Severo Antonio Stornelli. Solo quarta Mariagrazia Campo, Manfredonia, sorella del consigliere regionale Paolo Campo, sulla quale il partito aveva scommesso non poco: non ce la fa, Foggia colpisce.

È in casa Lega (lista Impegno per la Capitanata) la festa ma anche la miccia che rischia di aprire la resa dei conti più accesa: qui, come noto, è in corso la frattura Caroppiani – anti Caroppiani e l’elezione di Raimondo Ursitti (malgrado la mobilitazione dello stesso assessore regionale contro il consigliere uscente) non sarebbe notizia gradita a Caroppo, poiché va a rafforzare l’asse a lui contrario sul territorio. Tanto più che sarebbe il consigliere più suffragato nel partito. Eletto anche Paolo La Torre. Un voto interno al gruppo consilare della Lega ha rimesso la palla a centro campo nella guerra tra le due fazioni: Terza dovrebbe essere Annamaria Torelli di Apricena. “Un’azione solitaria la mia” rivendica il sindaco Antonio Potenza.

Forza Italia si aspettava di più, si ferma a due. Oltre a Consalvo di Pasqua, capogruppo azzurro al Comune di Foggia, la novità di questa partita è Mattia Azzone, vicesindaco di Castelluccio dei Sauri e uomo del presidente Nicola Gatta, che ha fatto il pieno sui Monti Dauni e a cui ha dato una mano non indifferente Foggia, o meglio il segretario provinciale di Forza Italia Raffaele Di Mauro: 3 i voti andati ad Azzone dal Comune di Foggia (che vale 712 ponderati a voto). Nulla da fare per la candidata di Giandiego Gatta Tiziana Casavecchia.

Due consiglieri per Capitanata Civica: Rosario Cusmai Angela Lombardi. Non ce la fa l’uscente  Sementino, uomo di Pino Lonigro. Uno per Direzione Italia, Gino Fusco, capogruppo a Foggia, malgrado sia stato bucato dal suo partito al Comune di Foggia. Uno per l’Udc: l’uscente Giuseppe Mangiacotti.

fonte Foggiatoday

Altri articoli

Back to top button