ComunicatiIn evidenza

ESSERE DI SAN SEVERO É UNA FORTUNA

Qualcuno ha detto una volta che essere di San Severo è una fortuna. È vero! Io ho la fortuna di essere di San Severo perché sono anche un po’ greca, infatti pare che San Severo sia stata fondata da un grande eroe greco: DIOMEDE. Io ho la fortuna di essere di San Severo perché sono nata nella stessa città di LUIGI ALLEGATO (politico), UMBERTO FRACCACRETA (poeta), LUIGI SCHINGO (pittore e scultore), MICHELE ZANNOTTI (matematico), NINO CASIGLIO (scrittore) e tanti altri ancora… Io ho la fortuna di essere di San Severo, perché conosco la parte buona di San Severo; perché a San Severo c’è una parte buona, tanta, che lavora ogni giorno per distinguersi da quella cattiva, poca. E si fa doppia fatica, perché è più difficile essere buoni a San Severo che essere buoni in altre città. Io ho la fortuna di essere di San Severo e appartenere ad una città dove disponibilità e solidarietà si fanno sentire sempre…perché nessuno mai nessuno deve sentirsi così solo da non poter continuare a…! Io ho la fortuna di essere di San Severo perché se in tutto il mondo hanno sognato con Batman, Superman, che erano eroi di fantasia, i miei figli hanno sognato con un super eroe che non aveva né mantello, né spada, ma una fantasia ce l’aveva nella testa e nelle mani: ANDREA PAZIENZA. Io ho la fortuna di essere di San Severo perché nessuna altra città ha una MADONNA così bella e così nera. Una Madonna che ha il potere di mettere in moto tutti i cuori dei sanseveresi, nessuno escluso; e fa mobilitare tutto il mondo per mostrare cos’e la Passione. Io ho la fortuna di essere di San Severo, perché è una città bellissima, piena di tradizioni, chiese, campanili… poi DIO ci ha regalato il Gargano, ma noi abbiamo inventato la ZUPPETTA e sono sicura che pure DIO qualche volta l’ha mangiata. Io ho la fortuna di essere di San Severo perché San Severo mi ha insegnato l’ironia e il coraggio, veri antibiotici dell’esistenza. Quell’ironia e quel coraggio con i quali andiamo avanti ogni giorno, nonostante tutto…Io ho la fortuna di essere di San Severo perché San Severo tutti i giorni si bacia con la sua campagna, con i suoi ulivi, con i suoi vigneti, e poi sa bene che abbiamo sempre dimostrato accoglienza e tolleranza. E a quelli che ora più che mai ci denigrano, e a quelli che ci fanno vergognare di essere sanseveresi, io chiedo “MA PERCHE’…?!” Io ho la fortuna di essere di San Severo perché San Severo è una onesta città, e non vorrei mai che dentro ai miei figli, ai nostri figli che sono la speranza di un domani migliore, nascesse il disamore per questa terra. Ora è un po’ arida, lo so, ma una zolla può guarire e resuscitare ogni cosa, basta curarla con amore e tanta pazienza e costanza. Non spenderò il tempo chiedendomi “Perché San Severo non è una città migliore?” Ma la domanda che mi porrò da oggi è “Come posso rendere migliore questa città?” Io sono nata a San Severo, non l’ho scelta, ma se tornassi a nascere, vorrei nascere a San Severo. Grazie DIO, se ho la fortuna di essere di SAN SEVERO!
prof.ssa PATRIZIA CARDO

Altri articoli

Back to top button