ComunicatiPrima pagina

FENEAL-FILCA-FILLEA FOGGIA: “Proroga Durc è un abominio. Il Governo Conte faccia rispettare le intese”

“In COMMISSIONE BILANCIO, lo scorso 1 luglio, è stata scritta una brutta pagina che potrebbe aver conseguenze devastanti per tutti i lavoratori del comparto edile”. Questo il commento di Juri Galasso, Urbano Falcone, Giovanni Tarantella, Segretari Generali FENEALUIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL FOGGIA, in merito alla cancellazione da parte della Commissione Bilancio della Camera dell’articolo del Decreto Rilancio che fissava a causa del lockdown al 15 giugno la proroga dei DURC validi al 1 gennaio 2020.
“L’articolo 81, comma 1, del Decreto rilancio, era frutto di una complessa mediazione tra governo e parti sociali. L’intesa, validata dai Ministri Catalfo e De Micheli, è stata trattata come carta straccia dalla Commissione Bilancio con il rischio di fare un inatteso e gradito regalo a caporali e imprese irregolari”, affermano Galasso, Falcone e Tarantella che precisano: “In questo modo, tante aziende potrebbero decidere di tenere lavoratori in nero e non pagare per un anno contributi INAIL, INPS, e gli accantonamenti di Cassa Edile per ferie, permessi, ratei tredicesima: tutto a scapito dei lavoratori e di quelle aziende che si attengono invece a criteri di trasparenza, eticità e giustizia sociale. Un comparto già segnato da una crisi decennale, con questo provvedimento, potrebbe subire il colpo del K.o.”
I Segretari Generali di FENEALUIL, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL FOGGIA chiedono a “Conte e al Governo di rispettare gli impegni presi e cancellare questo abominio. Altrimenti possono star certi che faremo sentire con veemenza la nostra voce in tutte le Piazze del Paese”

Altri articoli

Back to top button