Festa del SoccorsoIn evidenza

Festa del Soccorso: Dal 1858 è LA FESTA per antonomasia!

La storia è fatta di anni vissuti in modo sempre nuovo ma intessuti di abitudini, di gesti ricorrenti, di tradizioni. La ripetizione rassicura, è un punto di riferimento, un segnale per il nostro cammino di individui e di collettività.

Per i sanseveresi la festa del Soccorso brilla come la stella polare, è il perno intorno a cui ruota il nostro intero anno, un punto fisso e immancabile da circa duecento anni. Dal 1858 essa è LA FESTA per antonomasia, quella patronale, e maggio è il mese della Madonna Nera, dichiarata nostra principale patrona il 10 settembre 1857, accanto agli antichi protettori san Severino abate e a san Severo vescovo.

Né le guerre, né i morbi, né altri eventi nefasti hanno interrotto l’omaggio solenne e devoto che il popolo sanseverese ha da allora dedicato alla sua materna Patrona. Le sofferenze, la morte, la miseria, la paura hanno sempre guidato la nostra gente ai piedi della Signora Bruna, trasformando il dolore in speranza, preghiere, ringraziamento per la protezione continua, instancabile e potente, facendo della splendente Festa di Maggio il frastornante canto di letizia di una grande famiglia innamorata della sua Mamma.

Quest’anno una pandemia senza precedenti impedisce lo svolgimento della nostra Festa, della Sua Festa. La storia è fatta anche di eventi singolari, di eccezioni, e quest’anno gli annali cittadini registreranno quello che sembrava impossibile: un anno senza la Festa di maggio. Non avremo la Cattedrale addobbata, le luminarie, le processioni, i concerti, la fiera, ma festeggeremo nei nostri cuori, onoreremo la nostra Mamma celeste ricordando gli anni passati e immaginando quelli futuri. Questa singolare esperienza ci insegni quanto sia importante quel che talvolta diamo per scontato ed è invece un tesoro raro, insostituibile, per noi tutti: la Festa del Soccorso è parte di noi, siamo noi, sanseveresi di ogni età. Torneremo a viverla, passata questa emergenza, come sempre. E faremo Festa, e saremo un popolo in Festa.

EMANUELE D’ANGELO

Processione- Festa del Soccorso 1944 con gli Anglo-Americani al seguito, nei pressi del Seminario.

(photo-teca Saverio d’Incalci)

Altri articoli

Back to top button