Comunicati

FIADDAPULIA e “NONNO ASCOLTAMI !” PARTNER IMPRENSCINDIBILI Record di presenze con 650 controlli a Lucera e Foggia

È stata un successo di pubblico la prima tappa pugliese di “Nonno Ascoltami!” 2016, la campagna nazionale per la prevenzione dei disturbi dell’udito, che il 9 e 16 ottobre è approdata a Lucera e Foggia. Tantissime le famiglie, i bambini e gli anziani che per tutta la giornata di domenica, dalle 10 alle 19, hanno animato le piazze Matteotti a Lucera e Giordano a Foggia , per effettuare i controlli gratuiti dell’udito, nelle strutture mobili allestite in piazza dalla Croce Rossa. Circa 250 esami eseguiti a Lucera e 400 a  Foggia, un record assoluto per le due città pugliesi.Tanti i momenti clou della giornata: dall’animazione per più piccoli, ai clown, alle lezioni di sport portate in piazza dagli atleti dell’Asd Pattinaggio Foggia e dallo Sporting Apulia calcio. Spazio anche alle premiazioni del concorso creativo “Il Muro del Nonno”, con gli elaborati artistici realizzati dai bambini delle scuole primarie e secondarie. Grande soddisfazione espressa dagli organizzatori e dai  presidi ospedalieri delle due città, scesi in piazza per fornire il proprio contributo scientifico durante gli esami audiometrici. Il problema dell’ipoacusia riguarda soprattutto i soggetti con oltre 65 anni di età , un terzo di loro soffre di problemi socialmente rilevabili. E dopo i 75 anni questa percentuale arriva al 50 per cento. Oggi la prevenzione riguarda tutte le fasce di età, dall’infanzia all’adolescenza, troppo spesso vittima di un uso smodato delle cuffie o della frequentazione di ambienti molto rumorosi. Per i soggetti più anziani, il problema dell’ipoacusia ha tra le cause, oltre al naturale abbassamento dell’udito dovuto all’età, anche l’uso di farmaci, in particolar modo i diuretici, che assunti in quantità elevate, possono essere tossici per l’udito.In piazza per i controlli sono intervenuti  i medici delle Strutture Sanitarie  del Policlinico e dell’Ospedale di Venere di Bari, del Presidio Ospedaliero di Barletta, dell’Universita’ di Foggia. Per l’occasione il Prof.  Lucio Vigliaroli, presidente di  FiaddApulia eClinical Consultant  di Melmedtronics Management,in partnership con Nonno Ascoltami, coadiuvato dagli  audiometristi e audioprotesisti messi a disposizione dall’Istituto Acustico Maico,partner locale, ha previsto nel cornerMelmedtronics  l’utilizzo delle collaudate ed innovative tecnologie audiometriche diagnostiche su piattaforma IOS ed hardware Apple, per l’esecuzione dello screening, che certamente costituiranno nel prossimo futuro la base dell’approccio diagnostico in una delle branche della telemedicina, quale  l’audiologia digitale.  Le manifestazioni si sono arricchite di momenti ludici e culturali, dedicati ai bambini, agli adulti e agli anziani, fra i quali ha spiccato l’assegnazione del  1* premio Nonno Ascoltami 2016 “ Il Muro del Nonno” , consegnato dal presidente del Rotary Club di Lucera  e dal presidente di FiaddApulia ai dirigenti scolastici degli istitutiscolastici  distintisi per la produzione di un elevato numero di disegni , eseguiti dai ragazzi, a tema  la sordita’ el’anziano.  Nonno Ascoltami! è un’ importante campagna di prevenzione gratuita dei problemi dell’udito, appuntamento giunto alla settima edizione ed ormai diventato un evento di risonanza nazionale.
Questa campagna è nata da un’idea che ha legatoa una bellissima ricorrenza, la Festa dei Nonni, un momento importante di salute e di prevenzione.
E così, tra la fine di Settembre ed  Ottobre 2016, per un’intera giornata, grazie alla collaborazione tra 210 volontari, 130 logopedisti, audiometristi, audioprotesisti, 1000 in personale volontario coinvolto, nonche’ le istituzioni patrocinanti, in primis il Ministero della Salute e, a seguire, Regioni, Provincie e Comuni, Universita’, Strutture Sanitarie, oltre ad Enti ed Associazioni, sara’ possibile per i cittadini effettuare controlli gratuiti dell’udito in 27 piazze italiane e non solo, poiche’ si sono tenute  tavole rotonde, consulti con gli esperti, manifestazioni ludiche e musicali per i piu’ giovani, l’animazione per i piu’ piccini.
Questa campagna lancia ogni anno un messaggio forte sull’importanza della prevenzione, soprattutto nel caso dei disturbi uditivi, un problema “annunciato” ma nello stesso tempo incredibilmente sottovalutato che sta lentamente diventando una piaga sociale, colpendo  sempre di più e sempre più precocemente. Questo disturbo si sviluppa in modo quasi impercettibile, peggiorando gradualmente: ogni giorno in Italia 30 persone ne sono colpite, arrivando a coinvolgere due persone su tre oltre i 65 anni. E questo soprattutto perché si trascura l’aspetto più importante per la salute che è la prevenzione, quando sarebbe sufficiente un gesto semplicissimo, un veloce controllo.
Lo scopo principale dell’iniziativa “Nonno Ascoltami!”, dunque è proprio quello di avvicinare la sanità alla gente. Il senso della festa, infatti, è che per la prima volta non è il paziente a recarsi nella struttura ospedaliera, ma l’ospedale a scendere in piazza per visitare tutti.
Tutto ciò è stato reso possibile da un grande sforzo di collaborazione, laddove le strutture pubbliche non riescono a soddisfare la richiesta di salute di tutti i cittadini. In questo senso, quella offerta dai partner privati ai presidi ospedalieri è una collaborazione significativa, che in un momento difficile come quello attuale, rappresenta una risorsa irrinunciabile.“Nonno Ascoltami!” ha rinnovato a tutti i nonni, e non solo, l’invito alla prevenzione.
Nelle 27 piazze che quest’anno hanno aderito alla manifestazione in tutta Italia,i medici e gli operatori di “Nonno Ascoltami!” sono stati infatti presenti in nove Regioni, Abruzzo, Molise, Puglia, Lazio, Basilicata e quest’anno anche Piemonte, Liguria, Veneto e Trentino,  per ben  6 domeniche di prevenzione, da domenica 25 settembre nelle piazze di L’Aquila e Genova, domenica 2 ottobre a Padova, Verona, Pescara, Chieti,  Sulmona,  domenica 9 ottobre Bari, Barletta, Avezzano, Lucera, Termoli, Torino, Teramo, domenica 16 ottobre Altamura, Ostuni, Rovereto, Matera, Trento, Foggia,  Monopoli, sabato 22 ottobre Lanciano, Penne, Giulianova, infine domenica 23 ottobre Lecce, Treviso, Vasto.

 

Altri articoli

Back to top button