Comunicati

Finisce l’accordo tra Ferrovie del Gargano e Ataf: stop al biglietto integrato. Ester Di Donato promotrice della raccolta firme

La decisione deriva dal mancato rinnovo commerciale tra FerGargano e ATAF: ora gli utenti, per lo più studenti universitari come Ester Di Donato e lavoratori, dovranno sostenere una doppia spesa, un doppio abbonamento TrenoBus-Circolare. L’accordo, in vigore dal 2011, consentiva ai pendolari di girare in città utilizzando un unico biglietto. Dallo scorso venerdì 1° luglio invece l’utente deve scendere al capolinea e munirsi di biglietto ATAF con tariffa competente per proseguire la corsa, sostenendo così una doppia spesa.

“La decisione – fa sapere FerGargano – deriva dal mancato rinnovo dell’accordo commerciale in scadenza il 30 giugno 2016 che garantiva la libera circolazione sulle linee urbane della città di Foggia gestite da A.T.A.F. a tutti i possessori di biglietto o abbonamento ferroviario delle Ferrovie del Gargano”.

Alla base del mancato rinnovo dell’accordo commerciale tra FerGargano e ATAF ci sarebbe la somma che la prima avrebbe dovuto corrispondere alla seconda per il servizio di trasporto gratuito in città. Fissata inizialmente nella cifra di 80mila euro l’anno, da quest’anno ATAF aveva chiesto un adeguamento della somma in base alla sopraggiunta inflazione (nell’ordine dell’11% in più) ma anche alla triplicazione dell’utenza.

Una ragazza, Ester Di Donato, studentessa a Foggia, si è resa promotrice di una causa che coinvolge tutti i pendolari come lei, che giornalmente sono costretti a sostenere questa doppia spesa. Con il coraggio che la caratterizza, Di Donato affronta faccia a faccia le persone che viaggiano sui treni delle Ferrovie del Gargano, spiegando con semplicità e chiarezza il caso dei biglietti integrati.

“Io ho firmato subito!” dichiara una utente “Sono contenta che qualcuno si è mobilitato per i diritti dei pendolari! È da ammirare il lavoro che questa ragazza sta facendo! ‘Perde’ intere giornate per non tacere una questione così importante e che, sinceramente, non ne ho mai sentito parlare! Questa giovane sta combattendo una battaglia: io l’appoggio firmando! Non è detto che ne usciremo vittoriosi, ma non dobbiamo mollare! Noi abbiamo già vinto rompendo il silenzio. Forse non ne si parla perché stiamo in estate: da settembre in poi molta gente si ‘sveglierà’ e toccherà con mano il grosso disagio in cui ci hanno messo. Io invito tutti a contattare su Facebook Ester Di Donato e a firmare per far pervenire il tutto alle Ferrovie del Gargano e all’A.T.A.F. per cercare di smuovere un po’ le cose. È un problema che tocca molti paesi, come San Severo, e non possiamo stare immobili aspettando che qualcuno aggiusti la situazione.”

 

Altri articoli

Back to top button